De Bertoldi (FdI): “Sul caso Biloslavo intervengano Lamorgese e Fioramonti”

Non smette di provocare polemiche l’ostracismo subito da Fausto Biloslavo presso l’Università di Trento da parte di alcuni collettivi anarchici. A prendere le difese del giornalista è Andrea de Bertoldi, Senatore di Fratelli d’Italia eletto nel Collegio uninominale di Trento.

L’episodio che ha coinvolto il noto giornalista Biloslavo, al quale è stata impedita la partecipazione a un convegno, conferma il clima di evidente intolleranza che si respira nell’Università di Trento e in generale nel capoluogo trentino, a causa di ripetuti atti di violenza non soltanto ideologica perpetuati dalla sinistra antagonista” ha dichiarato il Senatore, presentando un’interrogazione al Ministero dell’Interno e al Ministero dell’Istruzione.

Sono preoccupato dal comportamento incomprensibile dell’Ateneo trentino, che ha subito gli atteggiamenti violenti della minoranza di estrema sinistra tollerando inoltre che questi anarchici usino spazi universitari per scopi eversivi” ha aggiunto de Bertoldi. “Quanto accaduto qualche giorno fa a uno studente di giurisprudenza, prima pesantemente insultato durante una conferenza in Università e poi inseguito e addirittura minacciato dagli stessi anarchici è la conferma di quanto sostengo“.

Questi episodi – commenta il Senatore in conclusione – impongono la massima attenzione e un intervento deciso sia del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese sia del Ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, affinché venga debellato questo clima di intimidazione e violenza, che gravi disagi sta creando al normale svolgimento delle attività didattiche, nonché all’organizzazione libera e pacifica di eventi pubblici“.