E ora da un parlamentare di Italia Viva la richiesta di un programma in Rai per Chef Rubio

“Un programma per Chef Rubio in Rai per parlare delle periferie”, questo quanto proposto dai renziani dopo che nei giorni scorsi è arrivata la notizia che Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, il noto chef-conduttore romano, ha lasciato Discovery e il suo programma Camionisti in trattoria per motivi personali, come raccontato dallo stesso personaggio televisivo sul proprio profilo Instagram.

Una notizia che da alcuni è stata giustificata come conseguenza delle prese di posizione del romanesco chef verso Matteo Salvini. La politica non ha tardato ad interessarsi al tema: è il caso di Michele Anzaldi, Onorevole di Italia Viva, che dal proprio profilo twitter chiede per Chef Rubio addirittura un programma in Rai.

Chef Rubio lascia Discovery: la Rai avrà il coraggio di proporgli un programma, magari che parli di ultimi e periferie e sappia interessare i giovani? Oppure ci sarà un pregiudizio politico per le sue idee? In questa Rai vengono ingaggiati solo biografi e supporter di Salvini?” si chiede Anzaldi nel lanciare la sua proposta.

Evidentemente per i renziani la gestione della Rai è eccessivamente pro-Lega e pro-Salvini e dunque è opportuno “pareggiare” i conti inserendo una figura come quella di Chef Rubio. Che poi vogliano inserirlo in un contesto televisivo pubblico e non privato, è un altro discorso.