Balisti, due nuovi libri oggi al Castello del Buon Consiglio

Oggi la presentazione del libro di Silvia Luscia “Il capitano Fulvio Balisti, la storia del capo della segreteria speciale di D’Annunzio” e del libro “L’impresa di Fiume, D’Annunzio e i suoi legionari in Dalmazia dal 1919 al 1920” di Leonardo Malatesta; si tratta di un incontro di presentazione che mette insieme l’esperienza storica di collegamento con l’archivio trentino di documentazione. Per la sua unicità sono editi in seno a BALISTI, l’Associazione Trento – Trieste, nell’impresa fiumana.

L’evento culturale di presentazione è oggi alle ore 17:30.

Ospite l’Assessore Regionale Giorgio Leonardi, organizzato con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento presso la Sala Marangonerie del Castello del Buon Consiglio.

Un evento prestigioso che racchiude il senso di un’epoca. Ecco la presentazione dell’incontro.

“Uno degli aspetti principali che si devono considerare quando ci si approccia ad ogni argomento è che le informazioni vengono trasmesse da delle persone. Sia nella trasmissione verbale che scritta quindi ci possono essere degli errori voluti o non intenzionali, ed anche per lo studio delle informazioni del passato è opportuno tenere presente questo aspetto, in particolare che la storia è scritta dai vincitori. Chiunque essi siano, quando vincono danno un impronta che non sempre però è destinata a durare, ogni persona ha infatti il dovere di informarsi e documentarsi nella giusta ricerca della Verità. L’importanza degli archivi storici trentini nelle nuove ricerche legate alla storiografia fiumana, nell’anno del centenario, sarà uno dei temi che emergerà nella conferenza in programma sabato 23 novembre alle ore 17:30.

E’ stato richiesto il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento tramite la nostra Associazione Universal Diritto Salute Lavoro e in cui interverranno gli autori Silvia Luscia e Leonardo Malatesta, presentando i propri saggi storici legati all’impresa dannunziana.

La valorizzazione degli archivi regionali ha portato la ricercatrice Silvia Luscia a far emergere il forte legame tra l’Associazione Trento – Trieste, i legionari trentini impegnati al Comando a Fiume come Piffer, Castelbarco e Toeplitz, il Capo della Segreteria Speciale di D’Annunzio a Fiume, Fulvio Balisti, – di cui la ricercatrice ha curato proprio una monografia che ne ricostruisce il ruolo centrale nei rapporti tra D’Annuzio, De Ambris, la sinistra dannunziana milanese e Mussolini – e le insurrezioni repubblicane che, ispirate alla Carta del Carnaro, nel caldo autunno del 1920 si preparavano dal caffè Biffi di Milano a diffondersi in tutta Italia, per instaurare la repubblica 26 anni prima della sua effettiva proclamazione.

Un intreccio di storie personali, di valori comuni – cristallizzati nella firma del documento Il Rinnovamento del 10 dicembre 1919, avvenuta proprio nella sede dei legionari trentini a Fiume- , e di rispetto che continuerà anche anni dopo la fine dell’epopea dannunziana coinvolgendo Balisti, Adami, Gigino Battisti, Castelbarco in incontri che ebbero come teatro proprio la città di Trento.” Informazioni QUI

Foto di copertina di repertorio.