Scossa di 6.5 devasta l’Albania. Farnesina: “Al momento nessun italiano coinvolto”

photocredit: Sky tg 24

Nella notte un violento terremoto di magnitudo 6.5 ha colpito l’Albania provocando numerosi danni e, contestualmente, la morte di 15 persone e il ferimento di circa 600 persone. Tali numeri sono purtroppo destinati ad aumentare, con il passare delle ore, a causa dei tanti rimasti sotto le macerie e ancora in pericolo.

Nello specifico, intorno alle 3.54 (ora italiana) è stata registrata una forte scossa lungo la costa settentrionale albanese, la città più vicina all’epicentro sarebbe Durazzo (a circa 30 km dalla capitale Tirana). Purtroppo l’attività sismica non si è limitata ad un solo episodio ma, nel corso della nottata, sono state registrate numerose altre scosse con picchi di 5.3 e 5.4 di magnitudo.

A seguito del violento sisma, l’Italia non si è mostrata indifferente alla sofferenza albanese terremoto, e già dalle prime ore del mattino il Premier Giuseppe Conte ha autorizzato l’invio di aiuti, rispondendo così alle richieste di soccorso albanesi.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio che, intervistato dal programma Agorà su Rai 3, ha dichiarato: “Stamattina abbiamo attivato come sempre l’unità di crisi della Farnesina che sta monitorando l’eventualità che ci possano essere italiani coinvolti, ma in questo momento non risulta. Non risultano neanche segnalazioni alla nostra Centrale operativa”.

(Fonte: Italpress)