A Trento la manifestazione delle sardine. Uno degli organizzatori: “Qui, in qualche modo, stiamo facendo politica”

Le sardine hanno quasi riempito piazza Duomo a Trento all’urlo di piazze libere, ma anche di maggior sostegno per chi si occupa dei migranti e del sociale. Le sardine per Trento si sono date appuntamento alle 18.00 di oggi per riempire piazza Duomo: alle 18.30 la piazza principale della città era quasi completamente piena. Di sicuro non erano 3 mila. Migliaia di persone riunite dallo slogan “Trento non abbocca”. Alcuni cartelli poi recitavano come frase “Trento non si lega”, uno slogan usato in varie parti d’Italia.

Sulla fontana sono state montate delle casse con un microfono. Lorenzo Lanfranco, uno degli organizzatori e fondatore del gruppo Facebook trentino ha detto dal palco: “Questa piazza é una bellissima prova di partecipazione, che é uno dei nostri principi fondamentali. Poi c’é il rispetto, quello che troppo spesso vediamo essere assente in certa politica. Noi siamo contro l’odio e contro chi al dialogo contrappone violenza fisica e verbale. E qui, in qualche modo, stiamo facendo politica”. Alla manifestazione é intervenuto anche Claudio Bassetti, presidente di Cnca Trentino – Alto Adige, poi Serena Naim, ex lavoratrice dell’accoglienza e Achille Nicola Serra, dell’Asd Intrecciante. In tutti e tre gli interventi é stato ricordato il valore della solidarietà e dell’inclusione.