Movimento Nazionale per la sovranità confluisce in Fratelli d’Italia

Pace fatta tra la destra sociale, oltre a tutte le forze che si erano unite intorno a questa, e Fratelli d’Italia. Ieri il Movimento nazionale per la sovranità ha ratificato la propria confluenza nelle file dei conservatori e sovranisti del partito guidato da Giorgia Meloni. Lo ha fatto nel corso dell’assemblea nazionale che si è svolta a Roma. Sei ore di lungo dibattito che hanno visto in totale 55 interventi. Alla fine dei lavori è stato approvato un odg con l’unanimità meno un’astensione. I lavori sono stati introdotti dal presidente Roberto Menia e dal segretario, Marco Cerreto. Entrambi hanno illustrato il percorso che sfociato nella confluenza in FdI.

Un percorso di riappacificazione dopo la mozione dei quarantenni del 2015 e che ha visto nel corso di questi ultimi mesi un riappacificamento rapido che é passato con le elezioni europee quando sono stati candidati tre dirigenti del Movimento nelle liste di Fratelli d’Italia alle europee. Un primo passo, a cui hanno fatto seguito altre iniziative. Successivamente si è svolta la conferenza stampa con Giorgia Meloni che ha ratificato il patto federativo tra il Movimento e Fratelli d’Italia. Il penultimo passo è avvenuto quando tutti i gruppi che si erano avvicinati a Fratelli d’Italia avevano aderito al partito raccogliendo più dell’80% di Alleanza Nazionale in Fratelli d’Italia.

A quel punto è cominciata una trattativa per passare dal patto federativo alla confluenza. Il tutto con la cooptazione dei dirigenti del Movimento negli organi centrali di Fratelli d’Italia. Questo accordo è stato ratificato dall’esecutivo oggi. Con un documento finale sono stati sciolti gli organi del Movimento nazionale. Ed è stato istituito un comitato di gestione presieduto dall’avvocato Livio Proietti e da Giorgio Ciardi. Il comitato ha il compito di completare gli adempimenti formali.

Soddisfatto Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera di FdI. «Ho partecipato alla conferenza del Movimento – ha poi raccontato – C’erano i due coordinatori Cerreto e Menia. Il Movimento aderisce a Fratelli d’Italia come è già accaduto con altri movimenti. FdI si arricchisce così di un nuovo pezzo. Tutto ciò dimostra la necessità di dare forza a Fratelli d’Italia. Che si conferma il principale partito patriottico d’Italia».

COSA SAREBBE SUCCESSO SE FOSSE PASSATA LA “MOZIONE DEI QUARANTENNI”?