Brexit. Fischi contro Von der Leyen che rincara: “uscita nuocerà più a loro che a UE”

Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, è intervenuta stamane in aula a Strasburgo, provocando numerose polemiche per alcune sue dichiarazioni in merito alla Gran Bretagna e alla Brexit.

La Presidente ha iniziato il suo intervento esprimendo la propria solidarietà a tutti gli eurodeputati britannici che si sono sempre dimostrati contrari alla Brexit, ringraziandoli contestualmente per il loro coraggio nell’essersi esposti pubblicamente e affermando che tutto il Parlamento Europeo sentirà la loro mancanza.

Tali dichiarazioni hanno scatenato le ire del resto degli europarlamentari britannici che non si sono trattenuti nel manifestare la loro disapprovazione, fischiando e gridando contro la neo presidente Von der Leyen.

Le proteste non hanno per nulla intimidito Ursula Von der Leyen che, aspettato che le urla cessassero, ha proseguito: “Non sentiremo mai la mancanza di quelli che strepitano e urlano, senza di voi continueremo a costruire un partentariato con il Regno Unito”.

Successivamente la Presidente ha confermato come, nonostante la Brexit, proseguiranno le trattative per trovare un accordo commerciale con la Gran Bretagna, evidenziando come una mancata intesa sarebbe un vero problema “più per la Gran Bretagna che per l’UE”.

“Alla fine spero che avremo una partnership senza precedenti. Non è la fine di qualcosa, ma l’inizio di un rapporto tra vicini. Voglio che diventiamo buoni vicini con i nostri amici nel Regno Unito. Lunga vita all’Europa” ha poi concluso la Presidente Ursula Von der Leyen.