Tesimo: Primo centro per cure palliative per minori – l’assessore Bessone e la firma del contratto

In questi giorni è stato formalizzato l’incarico per la progettazione della nuova struttura provinciale di Cure Palliative per Bambini e Minori, che sorgerà nei pressi della Scuola di Economia Domestica “Frankenberg” a Prissiano nel comune di Tesimo su un terreno di proprietà della Provincia. 

“Questo progetto mi sta particolarmente a cuore, perché la struttura sarà concepita tenendo conto delle esigenze dei bambini, facilitando la socializzazione e l’interazione con spazi, luoghi ed arredi adeguati all’età, in un ambiente molto simile a quello in cui vive normalmente una famiglia. Nella struttura verrà dato adeguato supporto medico e psicologico ai genitori ed ai familiari di bambini e ragazzi affetti da malattie incurabili, invalidanti, croniche o che necessitano di tempi di guarigione lunghi. Ringrazio il Lions Club dell’Alto Adige che si è reso disponibile a collaborare alla progettazione”, comunica l’Assessore provinciale all’Edilizia pubblica ed al Patrimonio Massimo Bessone.

La dott.ssa Aigner, Coordinatrice del Distretto Lions Club di Bolzano per il progetto del Centro Cure Palliative per Bambini e Minori, ha presentato nei giorni scorsi all’Assessore Bessone un concetto per la realizzazione di un parco per la pet-therapy, che sarà alla base della collaborazione con la Ripartizione Edilizia pubblica e servizio tecnico, diretta dall’Arch. Marina Albertoni.

La struttura ospiterà 5 abitazioni per le famiglie dei bambini con zona giorno e notte, un day hospital per le terapie giornaliere, diversi locali per le terapie, una piscina e zona per le terapie all’aperto.

Le fasi di progettazione, affidamento degli incarichi e costruzione saranno gestite dal RUP, l’Ing. Simone Gambarotto, dell’Ufficio Edilizia Sanitaria della ripartizione. I costi ammontano a 5.191,000 euro, spese tecniche comprese, di cui 3.196.000 Euro per i lavori edili.

Alla gara di progettazione avevano partecipato 14 raggruppamenti temporanei di professionisti, provenienti sia dall’Alto Adige che dal Nord Italia. Dopo un’attenta fase di valutazione tecnica dei partecipanti con elevata professionalità è stato individuato vincitore il raggruppamento composto dallo “Studio Reisarchitettura” di Montebelluna (TV), che fungerà da capogruppo e si avvarrà della collaborazione dell’Arch. Favero e dello studio “BauCon” dell’Ing. Neulichedl di Bolzano per la parte strutturale e dalla “Sint Ingegneria srl” di Bassano del Grappa per la parte impiantistica.

Grande attenzione verrà data agli aspetti ecologici e di sostenibilità ambientale dell’opera, che sarà inserita nel verde e per la cui progettazione e costruzione si applicherà la nuova normativa relativa ai Criteri Ambientali Minimi.

Direttrice della Ripartizione Edilizia pubblica e servizio tecnico Arch. Marina Albertoni -Direttore di Dipartimento Dott. Paolo Montagner – Assessore provinciale all’Edilizia pubblica ed al Patrimonio Massimo Bessone