Approvato l’ordine del giorno leghista che impegna il Governo “a tutelare l’autonomia in materia di sanità”

CONSIGLIO REGIONALE SEDUTA DEL 11.02.2015. ©FOTO MATTEO RENSI.

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione del nostro ordine del giorno alla legge di bilancio che impegna il governo a tutelare la nostra autonomia in materia sanitaria”. A dichiararlo è il deputato della Lega Mauro Sutto, primo firmatario dell’odg approvato.

Con questa Manovra, ha commentato il deputato leghista, “il governo giallorosso ha infatti esteso l’applicabilità dei tetti di spesa per il personale sanitario”, estendendolo dunque anche alle province autonome di Trento e di Bolzano.

Una decisione, secondo lo stesso onorevole trentino “inappropriata e in palese violazione delle competenze del nostro territorio”, essendo la Provincia autonoma, ricordando le direttive del Testo Unico delle leggi costituzionali sullo statuto speciale per il Trentino- Alto Adige e della giurisprudenza costituzionale.

Continueremo, ha fatto poi sapere Sutto in conclusione, “a vigilare e ad incalzare il governo fin quando non manterrà l’impegno assunto, ossia chiarire che la norma introdotta non incide sull’autonomia finanziaria delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e di Bolzano”.

Un vero e proprio monito questo dell’On. Sutto, rivolto all’esecutivo Conte bis, per un tema, quello riguardante la sanità e l’autonomia, che tiene banco da diverso tempo tra governo Provinciale e nazionale in una disputa che vede ora una prima vittoria nell’approvazione dell’ordine del giorno leghista nel bilancio provinciale.