Carabinieri tra feste e mercatini, un arresto, due denunce, undici segnalati per droga e nove per ubriachezza

I Carabinieri delle Compagnie dipendenti dal Comando Provinciale di Bolzano hanno operato serrati controlli nei luoghi di maggiore assembramento di persone tra Natale e Santo Stefano al fine di prevenire e reprimere comportamenti illeciti.

A Bolzano, in piazza Walther, nel corso di una servizio di vigilanza ai mercatini del capoluogo, un trentenne albanese non residente in provincia e nullafacente è stato sottoposto a controllo dai militari che hanno scoperto a suo carico un ordine di carcerazione pendente emesso circa un mese fa dal tribunale di Ravenna per una condanna per reati contro il patrimonio. Deve scontare un anno e otto mesi di reclusione ed è stato accompagnato al carcere di via Dante.

Sempre nel corso della vigilanza ai mercatini è stato controllato e perquisito un giovane diciannovenne proveniente da un comune limitrofo. In tasca aveva un pugnale c.d. butterfly o farfalla (nome esatto balisong filippino) che è stato sottoposto a sequestro. Il diciannovenne è stato denunciato per porto abusivo di armi.

Sempre a Bolzano, la notte di Natale, presso una sala bingo, un trentaduenne tunisino, nullafacente e senza fissa dimora, è stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo dapprima ha minacciato gli avventori del locale che hanno allertato il numero unico europeo di pronto intervento 112. All’arrivo dei militari della radiomobile ha tentato di aggredirli ma è stato bloccato e accompagnato in caserma dove è stato denunciato.

Anche a Bressanone un giovane del luogo, in preda ai fumi dell’alcol, è stato denunciato per oltraggio a un pubblico ufficiale e per disturbo, nonché sanzionato per ubriachezza. In piena notte si è messo a urlare per la strada svegliando i residenti. Questi hanno ovviamente chiamato i carabinieri che, giunti sul posto, sono stati ingiuriati dall’ebbro molestatore. I militari lo hanno dovuto portare via e poi lo hanno denunciato.

Una ventina di grammi di droghe, marijuana, hashish e cocaina, sono stati sequestrati e undici persone sono state segnalate al Prefetto per detenzione e uso di stupefacenti tra Bolzano, Salorno, Bressanone e Nova Ponente.

E proprio in quest’ultimo comune i carabinieri sono intervenuti sulle piste da sci dove era in corso una festa con musica da ballo a tutto volume. I militari hanno sanzionato nove persone per grave ubriachezza in pubblico. Il comportamento del gestore del locale, che aveva fatto accedere molte più persone rispetto alla capienza della struttura, è al vaglio dei carabinieri.