M5S, espulso Gianluigi Paragone

Il Collegio dei Probiviri, composto da Raffaella Andreola, Jacopo Berti e Fabiana Dadone, a quanto si apprende, ha disposto l’espulsione dal Movimento 5 Stelle di Gianluigi Paragone. L’espulsione è già stata comunicata all’interessato e, tra le altre cose, viene motivata anche con il voto espresso in difformità dal gruppo parlamentare sulla legge di bilancio.

Da qualche tempo la decisione era attesa dallo stesso Paragone che – da parte sua – ha sempre dichiarato di preferir rimanere fedele a se stesso. Il partito conta in questo modo di fermare i dissidenti. In realtà è altamente probabile che tale decisione impopolare spazzerà via parte del MoVimento.

Il senatore ha presentato al Collegio dei probiviri del Movimento 5 stelle una memoria difensiva, che è stata però giudicata insufficiente per evitare l’espulsione ha riportato AGI.

Foto Francesco Fotia AFT