Rula Jebreal. Conzatti (Italia Viva): “Poveri sovranisti, credevano di censurare Rula, hanno finito per trasformarla in uno straordinario simbolo di libertà”

Sulla vicenda riguardante la partecipazione di Rula Jebreal si esprime la senatrice, ex centrodestra e ora di Italia Viva, di Rovereto Donatella Conzatti con un post su Facebook: “Abbiamo vinto. Ha vinto lei. Abbiamo vinto tutti.  Rula Jebreal non solo sarà a Sanremo. Ma lo farà portando sul palco dell’Ariston il tema forse più importante, simbolico e sentito di tutti in quest’epoca di barbarie: la violenza sulle donne.  Capita raramente di vincere una battaglia. Ma, quando accade, finisce che ci si commuove pure. Per Rula, per noi, per tutti quelli che credono in un mondo aperto, inclusivo, antirazzista, antisessista, in cui la cultura non è un mero soprammobile ma le fondamenta su cui costruire la società di domani”.

Dopo l’invito ricevuto da Amadues, c’era stata una marcia indietro a seguito delle proteste provenienti dalla rete. Era stata la stessa Jebreal a rivelarlo. “Evidentemente qualcuno si è spaventato che venisse offerta una ribalta a italiani nuovi, a persone diverse come me che appartengono a un’Italia inclusiva, tollerante, aperta al mondo, impegnata in missioni di dialogo e di pace”, aveva sottolineato in un’intervista.

La questione era stata portata anche sul tavolo della vigilanza Rai, con voci di un diktat di Matteo Salvini contro la Jebreal. Ma era poi arrivata la smentita del leader della Lega. “Io mi occupo di tutto tranne che dei conduttori e delle vallette di Sanremo, ho delle giornate abbastanza piene… Io penso che Sanremo sia il Festival della canzone italiana, se uno vuole fare i comizi va in piazza o in Parlamento. Per me la Rai può invitare chi vuole, non è un mio problema”, aveva detto.

Conzatti intanto festeggia affermando: “Poveri sovranisti, credevano di censurare Rula, hanno finito per trasformarla in uno straordinario simbolo di libertà e apertura. Che bella notizia. 
Viva Rula. Viva l’Italia che resiste”.

2 Commenti

Comments are closed.