Dopo il ‘no’ all’ex ministro dell’Interno Salvini ora l’Europa ci ripensa: “si riveda l’operazione Sophia”

Ora che Matteo Salvini non ricopre più l’incarico di Ministro dell’Interno, l’Unione Europea sembra intenzionata a resuscitare l’operazione “EunavForMed Sophia”, almeno stando a quanto dichiarato dallAlto rappresentante dell’Ue, Josep Borrell.

La missione Sophia è stata un’operazione militare promossa dall’Unione Europea tra il 2015 e il 2018 che aveva il compito di regolare e contrastare il traffico di esseri umani tra la Libia e l’Europa. Tale missione era stata osteggiata, fin dai suoi primi giorni come Ministro, da Matteo Salvini che la riteneva iniqua e sproporzionata dato che la maggior parte delle operazioni aveva come sbarco finale l’Italia.

Oggi però, con Salvini (e la Lega) non più al Governo e con lo stesso che nelle prossime ore sarà (con tutta probabilità) processato per i fatti legati al presunto sequestro della nave Ong Gregoretti, l’Unione Europea torna alla carica insistendo nella bontà e nella necessità di far rivivere l’Operazione Sophia.

Come riportato da ANSA, Josep Borell, dalla cornice del Consiglio degli Esteri UE ha affermato: “Penso che” la missione europea Sophia “dovrebbe essere fatta rivivere”. Dichiarazioni a cui si sono unite quelle del Ministro degli Esteri lussemburghese Jean Asselborn che, sempre a margine del Consiglio, ha affermato: “La missione europea Sophia è stata distrutta, abbandonata sotto Salvini. Ma lui non c’è più”.

Alla luce di queste testimonianze, risulta chiara l’intenzione dell’Unione Europea di far rinascere l’Operazione Sophia e, nonostante sia stato ampiamente specificato come un’eventuale Sophia bis avverrà solamente in futuro, quando sarà stato formalizzato il “cessate il fuoco” in Libia, sembra che vi sia la ferma intenzione di creare una “missione di pace” in Libia .

A stupire però è la tempistica con la quale sono state rilasciate tali dichiarazioni. Sembra quasi essere stata studiata “ad hoc” dato che il principale accusato di aver fatto sopprimere la “Missione Sophia”, Matteo Salvini, nelle prossime ore sarà impegnato a difendersi dall’accusa di sequestro di persona per la vicenda “Gregoretti”.