Scoperta in topless dai figli del compagno. Donna rischia 10 anni di carcere per molestie sessuali

Purtroppo i casi di molestie sessuali e violenze su minori, sono una piaga che continua ad affliggere la società moderna in ogni parte del mondo. Negli U.S.A. però, la lotta al contrasto di queste deprecabili pratiche sembra aver raggiunto connotazioni grottesche.

E’ il caso della vicenda di Tilli Buchanan, donna statunitense che rischia di passare i prossimi dieci anni in carcere come molestatrice sessuale per essere stata sorpresa dai figli (minorenni) del compagno, intenta a girare in topless per casa.

La vicenda si è svolta nello Utah dove Tilli e il suo compagno, intenti a ridipingere una parete del garage, hanno deciso di farlo senza maglietta per non sporcare i propri indumenti. La Buchanan che oltre alla maglietta si sarebbe tolta anche il reggiseno, sarebbe poi stata scoperta dai figli del compagno mentre dipingeva a seno scoperto.

La madre dei bambini, di età compresa tra i 9 e i 13 anni, una volta scoperta la vicenda avrebbe riportato i fatti agli assistenti sociali che hanno poi deciso di procedere nei confronti di Tilli Buchanan, accusandola di violenza sessuale.

Negli Stati Uniti la storia di Tilli Buchanan ha destato molto clamore sopratutto per la disparità di trattamento tra il seno femminile e il petto maschile, dato che anche il padre dei bambini era a torso nudo. I più critici hanno infatti evidenziato come al padre dei bambini non sia stato imputato alcun gesto osceno per essere stato scoperto a dipingere senza maglietta.

Spetterà ora ai giudici decidere se l’imputata abbia commesso violenze sessuali o meno, con il rischio concreto che Tilli Buchanan possa essere condannata in via definitiva e marchiata a vita come molestatrice.