Trump parteciperà alla Marcia per la Vita a Washington

Per la prima volta nella storia, un Presidente degli Stati Uniti parteciperà alla Marcia per la Vita. Donald Trump ha infatti dichiarato la sua adesione alla grande manifestazione delle associazioni ProLife e venerdì 24 gennaio sfilerà insieme a loro in nome della vita.

La Marcia – alla quale ci si aspetta parteciperanno centinaia di migliaia di manifestanti – si pone in una posizione antitetica rispetto alla legislazione sull’aborto e questa partecipazione di Trump certifica una vicinanza ideologica tra i progetti per il secondo mandato del Tycoon e le richieste delle associazioni.

Il vicepresidente Mike Pence partecipò in passato ad alcune Marce per la Vita e Trump già lo scorso anno si era rivolto ai manifestanti dicendo che ogni vita vale la pena di essere protetta e che si sarebbe opposto tramite il veto presidenziale a qualsiasi legge che avrebbe ridotto la protezione della vita umana. Adesso, tramite il proprio profilo Twitter, il Presidente ha annunciato che parteciperà in prima persona alla Marcia, a pochi mesi dalle nuove elezioni.

Siamo profondamente onorati di accogliere il Presidente Trump alla 47esima Marcia annuale per la vita” ha dichiarato Jeanne F. Mancini, Presidente della Marcia per la Vita. “Sarà il primo Presidente della storia ad assistere a questo evento e siamo certi che potrà scoprire personalmente fino a che punto i nostri manifestanti siano passionalmente coinvolti nella lotta per la vita e il diritto dei bambini di nascere“.

Dalla nomina di giudici e di funzionari federali pro-vita, alla riduzione del finanziamento dei contribuenti per l’aborto tanto in America quanto all’estero e alla fine degli aborti tardivi, il Presidente Trump e la sua amministrazione sono sempre stati dei campioni della Vita e il loro sostegno alla Marcia è stato incrollabile” continua la Mancini, che conclude: “A loro siamo riconoscenti per tutti questi risultati a favore della vita e siamo impazienti di ottenere ancora altre vittorie in futuro“.