“Rosa ama solo Olindo”: l’avvocato smentisce il tradimento

Olindo Romano e Rosa Bazzi sono tornati alla ribalta delle cronache nazionali. Se da un lato il motivo è giudiziario, visto che lunedì 3 febbraio – a più di 13 anni dalla strage di Erba – la Corte d’Assise di Como prenderà una decisione sull’analisi dei reperti sui quali non sono stte trovate tracce appartenenti ai due coniugi, dall’altro il motivo è il gossip.

L’Avvocato Fabio Schembri infatti è intervenuto alla trasmissione “La Storia Oscura” di Radio Cusano Campus per smentire un presunto tradimento di Rosa Bazzi: “Mesi fa molti media dissero che questo signore, poi deceduto, avrebbe rinunciato alla libertà per amore di Rosa Bazzi, tutto ciò guarda caso proprio in coincidenza dei nuovi importanti sviluppi legati alla strage di Erba“.

In quel periodo – continua Schembri – si parlava del ricorso in Cassazione ma molti organi di informazione, invece di scrivere e parlare di sviluppi giudiziari, puntarono sul gossip, riportando la notizia della presunta storia d’amore tra l’ergastolano e Rosa. Sia l’interessato che la direttrice della casa circondariale smentirono categoricamente questa voce, ma adesso la stessa notizia è stata ribaltata: sarebbe infatti Rosa Bazzi a essersi innamorata di questa persona morta nel dicembre scorso per un incidente stradale“.

Stando alla ricostruzione del legale della coppia, sarebbe l’ennesima fake news tesa a colpire Olindo Romano e a destabilizzare la coppia umanamente parlando. “Non voglio parlare di una ‘longa manus‘ che agisce in modo occulto, ma certo è bizzarro dover constatare che gran parte della stampa tace sui tanti lati oscuri della vicenda, dal punto di vista legale. Quando però si deve parlare di presunti amori di Rosa Bazzi, ecco che parte il tam tam mediatico: perché i media non si occupano dell’inspiegabile distruzione di alcuni reperti importanti da parte del cancelliere del tribunale, o della scomparsa di intercettazioni ambientali determinanti?” attacca l’avvocato.

Queste fake news mirano a depistare e a distrarre l’attenzione dai fatti concreti. Vorrei anche segnalare e denunciare che su Wikipedia da un anno a questa parte il registro in merito alla strage di Erba è cambiato. Dopo che Radio Cusano Campus, Le Iene e altri hanno evidenziato i tanti lati oscuri, ha iniziato a diffondere notizie incontrollate, come che la Corte di Cassazione abbia rigettato la richiesta della difesa di Olindo e Rosa di procedere all’analisi dei reperti rimasti. Cosa clamorosamente falsa” spiega Schembri.

Sempre su Wikipedia – continua il legale – si scrive che è stata rigettata l’istanza di revisione del processo avanzata dalla difesa dei coniugi Romano. Anche questo è falso, dal momento che non abbiamo presentato ancora questa istanza. Si dice inoltre che alcuni reperti sarebbero stati distrutti in seguito a un’ordinanza della Cassazione: quale manina misteriosa ha inserito proditoriamente queste notizie totalmente false?“.

Da quasi 5 anni, in questo clima, siamo in ballo per fare degli accertamenti estremamente banali che potrebbero essere effettuati in un mese. Resto ottimista però sul fatto che si possa arrivare a una revisione del processo” conclude l’avvocato Schembri.