Ritorna l’ISIS, con un messaggio audio ai suoi seguaci dal contenuto minaccioso

photocredit: opinion.al

L‘ISIS, l’organizzazione terroristica jihadista salafita attiva in Siria e Iraq, è tornata prepotentemente a caratterizzare l’attenzione mediatica internazionale. Questa volta non per la rivendicazione di qualche attentato, ma per l’allarmante contenuto di un suo comunicato.

Come correttamente riportato da ANSA infatti, lo Stato Islamico, per bocca del suo portavoce Abu Hamza al-Quraishi, è tornato a rivolgersi ai propri adepti con un messaggio audio pubblicato su una piattaforma di propaganda jihadista.

Stando al messaggio, l’ISIS e il suo nuovo leader, Abu Ibrahim al-Hashimi al-Quraishi, avrebbe invitato i suoi combattenti a lanciare una nuova fase con obiettivo primario Israele, aggiungendo come presto saranno realizzate “nuove importanti operazioni” contro lo stesso.

L’inquietante messaggio dimostra, se ve ne fosse stato il bisogno, ancora una volta la pericolosità di questa organizzazione evidenziando come, seppur in modo silente, i suoi adepti continuino ad avere “intenzioni bellicose” e la volontà di minare la stabilità e la sicurezza internazionale.