Credono che il virus sia legato alla birra Corona. Sul web spopola la ricerca “Corona beer virus”

Il Coronavirus è senz’altro uno degli argomenti maggiormente trattati degli ultimi giorni. L’allarme sanitario generato dalla pericolosità di questo virus ha sicuramente contribuito a rendere l’influenza cinese tra i “trend-topic” di internet e dei social network.

Partendo da questo presupposto stupisce, molto, quanto pubblicato da Google Trend circa gli argomenti maggiormente ricercati dagli internauti su Google. Tale analisi ha evidenziato, oltre al picco di ricerche intorno al Coronavirus, come molti utenti (particolarmente confusi) abbiano googlato “Corona beer virus”, ovvero il virus della birra Corona.

Probabilmente molte persone, poco informate, devono aver associato il virus cinese alla famosa birra messicana. Pensando probabilmente che il Coronavirus fosse veicolato dalla celebre birra, moltissimi si sono precipitati su Google a cercare informazioni su questa nuova “malattia alcolica”.

Naturalmente, il Coronavirus non ha nulla a che vedere, nemmeno geograficamente, con la birra Corona. La famosa “cerveza” infatti è originaria del messico e, per inciso, prende il nome dalla serigrafia a forma di corona presente sulle bottiglie.

Nessun allarme quindi per tutti gli amanti della Corona, che potranno tranquillamente continuare a gustarsi, meglio se con moderazione, la loro birra preferita.