Le Sardine si arenano tra Benetton e Autostrade per l’Italia

Le Sardine ospiti di Luciano Benetton e Oliviero Toscani a Villorba, presso la Fabrica, il centro di “sovversione culturale” creato dal noto imprenditore trevigiano e utilizzato attualmente per eventi, convegni e workshop.

Questo è quanto visibile da una foto pubblicata dagli stessi soggetti chiamati in causa e che hanno immediatamente suscitato reazioni nel mondo politico. “Roberto Morotti, Andrea Garreffa, Giulia Trappoloni e Mattia Santori hanno incontrato Oliviero Toscani e Luciano Benetton a Fabrica” hanno infatti comunicato le stesse Sardine. “Un incontro conoscitivo dove i ragazzi bolognesi hanno incontrato i giovani talentuosi che frequentano il centro di formazione. È stato uno scambio ed un confronto molto stimolante“.

Inevitabile la critica da parte di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia: “Le Sardine alla corte di Luciano Benetton, capo della famiglia che controlla Atlantia e Autostrade spa. Finisce nel ridicolo la favola del movimento ‘popolare’, ‘spontaneo’ e ‘alternativo’ ai poteri forti” scrive l’Onorevole romana sul suo profilo Facebook.

Più inaspettato il post al vetriolo prodotto da Stefano Buffagni, Viceministro dello Sviluppo Economico in quota Movimento 5 Stelle: “Le Sardine in pellegrinaggio nel mondo dei Benetton, con tanto di foto con Luciano…noi certi mondi li abbiamo sempre combattuti, ancor più dopo le 43 vittime del crollo del ponte a Genova” commenta sempre su Facebook. “Quando come Movimento 5 Stelle andavamo in piazza abbiamo sempre fatto molta fatica ad avere spazio comunicativo…vuoi vedere che diamo una risposta alla grande copertura mediatica delle Sardine con questa foto? A pensar male si fa peccato…“.

E pensare che nei giorni scorsi Luigi Di Maio aveva aperto a una possibile collaborazione con le Sardine, accordo che ora si complica incredibilmente. O ci si dovrà forse aspettare un retro-front dei grillini per quanto riguarda la concessione ad Autostrade per l’Italia, in nome del solito discorso della stabilità del Governo contro il fascismo e il sovranismo?