Attivato il protocollo Coronavirus sui migranti arrivati oggi con la Open Arms

Arrivati i 363 migranti a bordo della nave Open Arms, arrivo a cui è seguita l’attivazione dei protocolli previsti per la limitazione della diffusione del Coronavirus. La nave dell’Ong spagnola ha fatto ingresso nel porto di Pozzallo scortata da motovedette della Guardia di finanza e dalla Guardia costiera.

La nave che trasporta 363 migranti appare inclinata di parecchi gradi sul lato sinistro dove sono stato fatti spostare i migranti per favorire le manovre di attracco. Al momento l’hot spot di Pozzallo è vuoto, sono stati tutti redistribuiti i migranti dagli sbarchi precedenti. 

Le operazioni di sbarco sono più lunghe del previsto:lo stato di emergenza dichiarato dal governo per il Coronavirus impone un lungo protocollo. Sulla nave è salito il medico diporto, Vincenzo Morello, coadiuvato da tre colleghi. I migranti sono stati soccorsi in 5 diverse operazioni. Imponente la macchina dell’accoglienza, con ambulanze e medici in banchina,trattandosi del primo sbarco dopo l’emergenza sanitaria.