Ancora atti vandalici a Doss S.Agata. Mutilata la statua del Sacro Cuore di Gesù

photocredit: Facebook, gruppo "Sei di Povo se..."

Lungo il sentiero che, costeggiando il Doss Sant’Agata, va verso Oltrecastello è stato perpetrato da ignoti l’ennesimo atto vandalico contro immagini sacre cristiane.

A farne le spese, questa volta, è stata la statuetta del Sacro Cuore di Gesù, lasciata lungo il sentiero da qualche fedele a cui sono state amputate le mani.

Questo brutale gesto è solo l’ultimo di una lunga serie che negli anni passati aveva visto ignoti concentrare le loro attenzioni prima alla Madonnina di Sprè, decapitata per tre volte, poi alla chiesa sulla cima di Doss Sant’Agata a cui era stata sfondata la porta principale.

Oggi, grazie ad una segnalazione sul gruppo Facebook “Sei di Povo se…”, è stata data la notizia della mutilazione della statua di Gesù che qualche fedele aveva lasciato lungo il sentiero, probabilmente come buon auspicio, ancora lo scorso dicembre.

Tali (incomprensibili) gesta, volti a minare icone cristiane, portano l’attenzione sulla necessità di una maggior attenzione verso questi luoghi. Così da evitare che possano essere perpetrati altri atti vandalici verso luoghi e oggetti che, a prescindere dal credo religioso, portano solamente messaggi positivi e ben auguranti.