Vox Italia a Bolzano: “Le sardine sono il dissenso che conferma l’ordine”

Non vi può essere democrazia se non nello stato sovrano“, è con questa frase che Diego Fusaro ha voluto racchiudere il fulcro della conferenza di presentazione di Vox Italia, una conferenza in cui ha detto che il popolo può essere sovrano solo se lo Stato è anch’esso sovrano.

La conferenza ha visto la partecipazione di oltre una 50ina di persone, convenute alle ore 18.30 presso la sala Nikoletti nel quartiere Oltreisarco di Bolzano.

Si tratta di un evento sentito perché la presenza di Fusaro ha destato curiosità anche per via delle sue idee politiche, che stanno sempre più riscuotendo successo all’interno del mondo della destra.

Sovranismo ed età contemporanea, quali sviluppi:Gli stati sovrani nazionali, dopo la caduta del muro di Berlino e con una Chiesa barcollante, sono l’unica barriera contro il trionfo delle élite” ha detto.

L’élite deve massacrare i ceti medi borghesi, distruggendo tutti i loro bisogni. Gli stati sovrani sono l’ultimo baluardo per i diritti sociali della classe dei lavoratori” ha aggiunto Fusaro, che poi ha ricordato la differenza tra il Polo capitale, ovvero coloro che vogliono la distruzione degli stati sovrani e delle democrazie, e le Classi dominanti, che uniscono le masse lavoratrici e il ceto medio.

Un diagramma che – ad avviso di Fusaro – ha puntato a una rimodulazione della lotta di classe. Lo stato-sovrano non è una condizione sufficiente, ma è una vox media“, ha concluso Fusaro per poi ricordare che l’economia post “stato sovrano” non è condizione essenziale per sviluppare idee socialiste.

Politica e cultura sono strettamente legate. Al contempo, volendo ritornare sul concetto di classe borghese, Fusaro ricorda come questa sia variegata e con sue fragilità che non la rendono solida.

Non ogni sovranismo è necessariamente socialista – ha detto Fusaro – anche Pinochet lo era ma non è un modello da seguire.

Si chiude così la prima conferenza locale che porta Vox Italia di Diego Fusaro, l’ispiratore culturale di questo progetto unico nel panorama, in Regione.

Il progetto è unico perché basato sulla cultura e non sulle urla, sul ragionamento e non sulla pubblicità. Vox Italia – che si riconosce appieno nella Costituzione e nulla ha a che fare con l’orrendo Vox spagnuolo, di fede liberista – sta aprendo circoli in tutta Italia, giorno dopo giorno” scrive Fusaro sulla nota di presentazione. (AAVV)