Ricattava un prete per delle foto osè a sfondo omosessuale. Arrestata ventottenne

photocredit: la fede quotidiana

Una donna di 28 anni è stata arrestata ieri dai Carabinieri di Catania e posta agli arresti domiciliari per essersi resa protagonista del reato di estorsione ai danni di un prete.

La vicenda, svoltasi nel catanese, era iniziata nel gennaio del 2019 quando il prete, dopo aver accettato una richiesta di amicizia su Facebook con un giovane imbianchino, aveva iniziato con lo stesso una fitta corrispondenza erotica culminata nell’invio, da parte del sacerdote, di un video esplicito.

Una volta ricevuto il video il giovane aveva avvisato il prete che la sua fidanzata aveva visto il video e intendeva denunciare l’accaduto sia all’Arcivescovo di Catania sia alla famosa trasmissione televisa “Le Iene”. Cedendo al ricatto, il prete era arrivato a pagare alla giovane, in due tranche, la ragguardevole cifra di 7.600 euro.

La ventottenne, non paga del bottino raccolto, aveva tentato di estorcere altro denaro al sacerdote che, stanco delle minacce e delle continue vessazioni, aveva deciso di denunciare tutto ai Carabinieri che hanno provveduto ad arrestare la donna.

Per la giovane ora, il Gip di Catania ha emesso un’ordinanza ha emesso un’ordinanza cautelare per estorsione aggravata.

(Fonte: ANSA)