L’Italia al terzo posto nella classifica mondiale dei contagiati

Il nuovo bilancio è di 155 contagiati, 3 decessi, 1 guarito in tutta Italia

Coronavirus
Consiglio dei ministri straordinario sul Coronavirus

“Vietato entrare o uscire dai comuni focolaio del contagio”. Questa l’indicazione del Premier, Giuseppe Conte, dopo poco più di quattro ore di Consiglio dei Ministri.

Il premier Conte e il ministro della Salute Speranza hanno illustrato i provvedimenti del governo: “Oggi siamo in condizione di poter circoscrivere meglio e tutelare le comunità direttamente interessate”. Secondo Conte, è stata adottata una linea di massima precauzione sin dagli inizi, e grazie ad essa e all’efficacia delle analisi è stato possibile disvelare l’alto numero di casi. Abbiamo deciso di adottare un decreto legge per nuove misure di contenimento”.

Annunciata la sospensione, con un decreto ministeriale, anche delle gite scolastiche in Italia e all’estero, oltre allo stop a tutte le manifestazioni sportive nelle aree interessate e al dispiegamento delle forze dell’ordine con precise disposizioni in materia di controllo e presidi, attraverso “forme di intensa collaborazione con le comunità locali” per interventi circoscritti di quarantena, prevenzione e tutela della popolazione nelle aree di contagio, volte ad impedire “che individui lasciano le aree di focolaio epidemico”. Inoltre annunciato a breve un nuovo decreto, con forme di assistenza – anche economiche e di welfare pubblico – per le popolazioni colpite.

Nel decreto legge già presente la possibilità per i ministri di isolare ulteriori aree del territorio nazionale in caso di futura necessità, in sinergia con le forze dell’opposizione interpellate in una decisione congiunta. Alla domanda dei giornalisti Conte ha poi ribadito quanto sia inutile, al momento, sospendere Schengen, poiché “serve che gli altri in Europa cerchino il virus”. Proprio come avviene in Italia.

Il nuovo bilancio è di 220 contagiati, 5 decessi, 1 guarito in tutta Italia.

🔴 In diretta dal Comitato operativo del Dipartimento Protezione Civile a Roma 🔴

Pubblicato da Giuseppe Conte su Sabato 22 febbraio 2020

Le autorità competenti hanno la facoltà di adottare ulteriori misure di contenimento, al fine di prevenire la diffusione dell’epidemia anche fuori dai casi di cui all’articolo 1, comma 1.

Le misure sono adottate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri su proposta del ministro della Salute, sentito il ministro dell’Interno, il ministro della Difesa, il ministro dell’Economia e delle Finanze e gli altri ministri competenti per materia, nonché il presidente della Regione competente, nel caso in cui riguardino una sola Regione, ovvero il presidente della Conferenza dei presidente delle Regioni, nel caso in cui riguardino più Regioni.

Dimesso il ricercatore di Luzzara negativo ai test allo Spallanzani, non risulta invece essere positivo ai test il sospettato “paziente zero” da cui si presumeva essere partito il contagio in Lombardia.

Recuperato l’uomo fuggito in Avellino da Lodi: era stato messo in quarantena a Codogno ma è tornato a Montefusco, dove è nato, il giovane 27enne è ora in quarantena con la sua famiglia.

In caso di sospetto contagio NON recarsi al PRONTO soccorso, ma chiamare il numero di emergenza Coronavirus e attendere le indicazioni per (eventualmente) evitare i contagi.