Rovereto. Zambelli si presenta: “Siamo noi il cambiamento che la città aspetta da tanto tempo”

Stamane a Rovereto, presso il ristorante Tema, è andata in scena la conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco per la coalizione del centrodestra, Andrea Zambelli.

La presentazione è avvenuta alla presenza di alcune delle personalità di spicco della politica trentina tra cui Mirko Bisesti e Mara Dalzocchio. Proprio Mara Dalzocchio nelle scorse settimane era stata una delle promotrici del nome di Andrea Zambelli, ritenuto un nome forte dalle ottime chance di poter vincere la corsa alla prestigiosa carica di Sindaco di Rovereto.

Andrea Zambelli dopo aver ricordato come mai prima d’ora Rovereto avesse avuto un centrodestra così unito, ringraziando Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia per aver capito come alla città non servissero proposte separate ma servisse coesione e unità d’intenti.

Il candidato sindaco per la coalizione di centrodestra ha poi proseguito parlando del civismo: “il civismo non è cambiare casacca secondo l’opportunità, il civismo sopratutto nelle elezioni locali amministrative è mettersi in gioco nella politica senza aver paura di metterci la faccia, senza dire come la si pensa, sporcandosi le mani, magari non riconoscendosi in pieno nel contenitore nazionale ma volendoci comunque essere”.

Successivamente Andrea Zambelli è tornato a parlare della coalizione, affermando: “Questa è un’alleanza che ha un chiaro profilo politico, un’alleanza che si sta allargando nella città, che sta intercettando nomi nuovi che vogliono mettersi a disposizione della città senza paura di dire come la si pensa. Il cambiamento, la svolta che la città attende da molto tempo, lo possiamo garantire solo noi, è questo il messaggio che vogliamo dare, quello che tanti hanno fatto un passo indietro per farne fare uno in avanti alla città”.

Proseguendo nel suo intervento Zambelli ha chiarito come uno dei punti cardine della sua politica sarà il cambiamento, un cambiamento che Rovereto aspetta da ormai molti anni e che non è mai arrivato, con la coalizione di centrodestra unica interlocutrice seria che possa portare avanti questa richiesta della popolazione.

Per il candidato sindaco di Rovereto, chiunque aspiri alla massima carica comunale “deve essere in sintonia con la città, deve sentirla, deve capire dove stanno i problemi e che dimensione hanno e per capirli bisogna vivere le realtà e stare a contatto con la gente, solo così si ha il polso della città”. Inoltre Zambelli ha chiarito come il suo impegno, e quello della sua futura amministrazione, avrà come mission principale quella della ricerca e della risoluzione dei problemi della città.

Infine prima di concludere, Andrea Zambelli, ha chiarito come un’altro dei suoi obiettivi sarà quello di ridefinire il rapporto tra Rovereto e la Provincia di Trento, per riportarlo ad essere virtuoso e differenziarlo da quello assolutamente negativo che ha contraddistinto gli ultimi anni.