Achille Lauro provoca ancora. Per il video di “Me ne frego” si traveste da Gesù

Dopo le stravaganti performance che hanno caratterizzato il suo percorso al 70° Festival di SanremoAchille Lauro è tornato prepotentemente a far parlare di sé a causa del contenuto del video musicale della sua ultima canzone: “Me ne frego”.

Sul palco dell’Ariston l’artista romano di origine veronese aveva stupito tutti con la sua stravaganza travestendosi prima da San Francesco d’Assisi, poi da Ziggy Stardust – l’alterego di David Bowie – arrivando anche a scambiarsi un bacio “homo” con il produttore Boss Doms. Oggi con il video musicale di “Me ne frego”Achille Lauro ha alzato l’asticella della provocazione arrivando a presentarsi comeun novello Gesù morto tra le braccia della madre, in una moderna emulazione della “Pietà” di Michelangelo.

Il video, dal contenuto chiaramente trasgressivo e provocatorio, mostra tra le varie scene l’artista prima nella veste di Cristo, poi impegnato in una sorta di danza erotico-orgiastica e nuovamente nelle vesti di unfrate francescano. Con questa pellicola l’artista prosegue nel suo intento chiaramente dissacrante di stravolgere alcune delle icone religiose cristiane ponendole fuori contesto e abbinandole alla musica moderna.

Sicuramente questo video è destinato a creare numerose polemiche soprattutto per l’aver “tirato in ballo“, una figura cardine del Cristianesimo come quella diGesù. Resta da vedere se il pubblico italiano apprezzerà, ancora una volta, le provocazioni del rapper o se deciderà di condannarlo per aver dissacrato una figura ampiamente positiva come quella del Cristo.