Anche a Parigi il Louvre chiude per coronavirus. Turisti sorpresi

In Europa crescono i contagiati: 79 in Germania, 73 in Francia, 50 in Spagna, ma preoccupa il repentino aumento nel mondo, come confermato dall'OMS

Louvre
Louvre

Il Louvre non ha aperto stamattina a causa del coronavirus. I dipendenti del museo parigino, fanno sapere da AGI, “si sono riuniti in assemblea, preoccupati per il rischio di contagio, legato alla presenza di visitatori provenienti dai focolai della malattia”.

Ieri, nel Consiglio dei ministri straordinario, “il governo francese ha deciso di vietare eventi pubblici con più di 5.000 persone”. I musei “non sono considerati luoghi a rischio, ma le numerose eccezioni previste dalle autorità, hanno alimentato i dubbi dei francesi. Se la mezza maratona di Parigi, prevista per oggi, è stata annullata, molte partite di campionato sono invece state confermate”.

La chiusura del Louvre, come riporta l’Agenzia italiana, “ha colto di sorpresa i turisti che avevano previsto di visitarlo oggi. Per questo davanti all’entrata, posta sotto la piramide di vetro, si sono formate lunghe code”.

In Europa crescono i contagiati: 79 in Germania, 73 in Francia, 50 in Spagna, ma preoccupa il repentino aumento nel mondo, come confermato dall’OMS.