Germania: stop export mascherine e protezioni sanitarie

La Germania cala il sipario sull’export delle mascherine di protezione per sanitari e per personale che lavora a contatto con persone contagiate da Covid19. La Francia ha decretato che i materiali saranno venduti solo a personale a rischio e per uso sanitario (malati).

La realtà dei fatti è che – a prescindere dalle scelte di Stato – le mascherine che arrivano in Italia sono prodotte per la maggior parte ad Alicante in Spagna, a WuHan in Cina e in generale nei paesi asiatici. Di mascherine tedesche, vendute a poco prezzo in Germania, tra i comuni mortali neanche l’ombra. Il prezzo di tale aggeggio non supera un euro.

Dopo il superamento dei 200 casi tuttavia la Germania ha ritenuto – è accaduto davvero – che le mascherine non siano un bene esportabile.

La tenuta dei DPI è complessa: mascherina, occhialini, guanti, copriscarpa e tutina o cappottino. Si tratta di Dispositivi di Protezione Individuale ad uso sanitario.

Non abbiate timore: la mascherina serve se siamo persone che hanno contatti da e verso persone ammalate o sensibili. Il suo uso poteva servire nei grandi aeroporti e nelle stazioni internazionali, nei primi giorni. Oggi diventa una misura inefficace: se indossiamo una mascherina per più di un’ora essa diventa una spugna, ricettacolo di virus. La sua capacità protettiva serve nell’immediato.. insomma.. il PANICO GERMANICO non ci limita e non ci preoccupa.

Il primo funzionario rientrato in Belgio da un viaggio in Italia il 23 febbraio è risultato positivo al virus: l’Unione europea è nel CAOS più assoluto.

David Sassoli ha dato invece la buona notizia: «Tutti gli stagisti dei tirocini Robert Schuman possono prendere servizio attenendosi alle stesse disposizioni previste per il personale del Parlamento europeo».

Sembra che lentamente il virus stia facendo capire che la questione non è il razzismo, ma la fatalità di essere o non essere contagiati prima di aver potuto evitarlo.

Nel momento del bisogno la Cina ha prodotto materiali in esubero, l’Europa chiude le frontiere. Una civiltà che antepone l’interesse economico a quello umanistico dei propri concittadini è morta. Anche senza Virus. Fine della storia. (MC)