Bollettino Coronavirus, Fugatti: “Ancora diversi non rispettano direttive, state a casa”. 199 casi in Trentino

L’invito di Fugatti, anche in previsione del weekend, è di “restare a casa”, poiché ancora diversi sembrano “non rispettare le direttive nazionali e provinciali”

Sono 199 i casi di contagio a Trento (+21 rispetto a ieri e dunque in leggero miglioramento rispetto al +56 di ieri rispetto a giovedì). 68 i ricoverati con sintomi, 12 in terapia intensiva e 119 in isolamento domiciliare. 5 il numero di guariti, ma restano a 2 i deceduti. 206 dunque i casi totali, conteggiando anche deceduti e guariti da covid_19. Sono più di mille i tamponi effettuati ad ora in Trentino. 173 invece i contagi nella Provincia autonoma di Bolzano.

L’invito di Fugatti, anche in previsione del weekend, è di “restare a casa”, poiché ancora diversi sembrano “non rispettare le direttive nazionali e provinciali”. Il messaggio di Fugatti è forte e deciso e, rivolgendosi ai vacanzieri (e non a chi lavora in provincia) invita a rispettare le regole poiché il sistema sanitario trentino è “estremamente sotto pressione” e deve garantire la sanità pubblica a tutti i trentini.

Potenziati i posti letto di terapia intensiva

14 letti di terapia intensiva, 8 in più, per gestire i soggetti malati e affetti da covid_19. 2 anche ad Arco, che già gestisce malati.