Bollettino Covid-19, in Trentino 5 minori in cura e terapia, uno è grave

INASPRIMENTO delle regole se non saranno rispettate. In TRENTINO la situazione è gestibile.

Se da una parte assistiamo ad un aumento dei casi di positività al Covid-19 in Trentino AUMENTO ODIERNO pari a 151 unità (del cui totale a monte complessivo di 591 ben 112 sono collocate nelle RSA) dall’altra prima della relazione dell’Assessore Stefania Segnana a dare nota della situazione odierna è il Presidente Maurizio Fugatti che – alterato – ha fatto presente che oggi (anche in seguito all’inasprimento delle regole e dei controlli) in Trentino si sono attivati i Volontari dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile che – nelle periferie delle Valli Trentine – si sono mossi su mezzi autorizzati che, tramite altoparlante, hanno precisato le norme comportamentali da tenersi durante questa emergenza sanitaria.

MAPPA DELLA SITUAZIONE IN TRENTINO ALTO ADIGE QUI

CONFERENZA STAMPA QUI

COME MAI MAURIZIO FUGATTI ERA ALTERATO

Le segnalazioni di persone che sostano nei parchi e fanno “crozzetto”, di anziani che stanno con mamme con minori, di persone che sbarcano la giornata al supermercato e in profumeria: non vanno bene rispetto alle persone che invece si impegnano nel mantenere le distanze anche nel privato. In conferenza stampa sono state fatte vedere le foto delle segnalazioni e sono stati letti i messaggi arrivati in Provincia, relativamente alle segnalazioni in corso.

LA SITUAZIONE EPIDEMICA DAL PUNTO DI VISTA OSPEDALIERO

I posti letto che si sono aumentati in terapia intensiva sono oggi stati ultilizzati in parte, ha spiegato il direttore Paolo Bordon. “Sono in arrivo respiratori nuovi e sono in considerazione (a Trento come a Feltre) la sospensione delle attività non urgenti di intervento ospedaliero”.

OSPEDALE DI FELTRE

Il Primiero insiste come servizi sul nosocomio bellunese, dove non si sono registrati ulteriori casi dopo quello della signora di Canal San Bovo, ha detto Bordon. La comunicazione avviene in modo corrente a cadenza giornaliera.

I MALATI IN COMPLESSIVO

La relazione del direttore sanitario Roberto Ferro: “Attualmente dei 591, 333 malati sono a domicilio, e 112 in Rsa, troviamo 94 presenze nei reparti infettivi, e ben 13 nei reparti ad alta intensità, 22 in terapia intensiva. I contagiati che in Trentino sono guariti salgono a 10 mentre i decessi restano fermi a 7.”

CAMBIARE LA PERCEZIONE DELLA PANDEMIA CHE NON COLPISCE SOLO ANZIANI E DEBILITATI

Non ci fermiamo al “ridicolo” ciclista che denuncia per sequestro le Forze dell’Ordine, un fatto che non e’ isolato: gia’ il Governatore Luca Zaia ha fatto menzione di far rispettare le regole in coerenza per non cadere in siffatta calunnia. Il video dell’osteopata umano Marco Brazzo ha segnato la storia poiché trattasi di uno sportivo che non ha violato solo l’idea di uscire dall’area domestica, ma più che altro si trovava in diverso Comune, in TRENTINO non è consentito. Fatto tanto grave da aver portato conduttori di trasmissioni nazionali su Radio 24 a “La Zanzara” a chiamarlo in causa in radio. Il conduttore Giuseppe Cruciani da qualche giorno in diverse ospitate si sta prodigando per chiedere l’intervento dell’Esercito Italiano per far rispettare le ordinanze che in alcune citta’ vengono snobbate.

Sono comunque 5 i minori in terapia in Trentino – di cui uno a ventilazione assistita – nonché sono molte le persone di età inferiore ai 50 anni che sono positive al virus e ammalate.

Maurizio Fugatti ha detto: “Qualora non si rispettino le regole su autobus, nei parchi, nelle aree condominiali, per strada, nei supermercati, in banca, chiuderemo anche quello!

CASE DI RIPOSO: La situazione è monitorata, come hanno chiesto numerosi giornalisti oggi in sala? Il Responsabile Integrazione RSA in Trentino ha evidenziato che i casi in RSA sono saliti di 7 persone in più a Pergine Valsugana, ma rispetto a tutte le case di riposo interessate la situazione è sotto controllo.

TRENTINO TRASPORTI

I mezzi di trasporto sono stati ridotti per disincentivare gli spostamenti non indispensabili, sono tuttavia garantiti i servizi essenziali per i lavoratori. Ha detto Roberto Andreatta UMST Mobilità Trentino.

Giampaolo Pedrotti, Ufficio stampa PAT, ha presentato quindi la APP TreCovid19. Sviluppata da Trentino 4.0 e FBK per Azienda sanitaria del Trentino.

LA LISTA DEI COMUNI INTERESSATI curata dall’Assessore alla Salute Stefania Segnana che ogni giorno contatta alle ore 14.00/17.00 tutti i Sindaci di tutti i comuni trentini per avere la contezza esatta della situazione.

Altopiano della Vigolana 4. Ala 2, Alba Penia 2, Albiano 1, Aldeno 4
Andalo 2, Arco 74, Avio 1, Baselga Di Piné 2, Bleggio Superiore 1, Bocenago 3, Bondone 3, Borgo Chiese 20, Borgo Lares 1, Borgo Valsugana 3, Brentonico 6, Caderzone Terme 1, Calceranica 1, Calliano 3, Campitello di Fassa 8, Campodenno 2, Canal San Bovo 1, Canazei 21, Carisolo 2, Castel Condino 1, Castello-Molina Di Fiemme 8, Cavalese 8, Cavareno 1, Cavedine 2, Cembra Lisignago 4
Cis 4, Comano Terme 1, Commezzadura 8, Dimaro Folgarida 1
Drena 2, Dro 7, Giustino 2, Lavis 4, Ledro 44, Fierozzo 1, Folgaria 2
Levico Terme 3, Lona – Lases 1, Massimeno 1, Mazzin di Fassa 2
Mezzana 2, Mezzocorona 2, Mezzolombardo 4, Molveno 1, Mori 2, Nomi 1, Ospedaletto 1, Peio 1, Pellizzano 2, Pergine Valsugana 40, Pieve di Bono-Prezzo 14, Pinzolo 7, Porte di Rendena 1, Predaia 4, Predazzo 3, Riva del Garda 8, Roncegno Terme 1, Rovereto 9, San Lorenzo Dorsino 3, Sanzeno 2, Sella Giudicarie 5, Sen Jan de Fassa 10, Spiazzo 2, Sfruz 2, Soraga di Fassa 3, Storo 9, Strembo 1, Telve 1, Telve di Sopra 1, Termenago 1, Terzolas 1, Tesero 2, Torcegno 2, Trento 106, Ton 1, Valdaone 1, Vermiglio 17, Vignola Falesina 1, Ville d’Anaunia 3, Ville di Fiemme 10, Vigo di Fassa 1, Malé 3, Stenico 2, Tione di Trento 6.

1 commento

Comments are closed.