Coronavirus, 345 morti nelle ultime 24 ore in Italia. In Trentino aumentano i contagi, ma non ci sono nuovi decessi

In Italia 31.506 contagiati, 2.503 morti e 2.941 guariti, ma l'Oms la elogia

Sono complessivamente 26.062 i malati di coronavirus in Italia, 2.989 in più rispetto a ieri. Il totale dei contagiati è 31.506, 3.526 in più rispetto a ieri, conteggiando anche i pazienti guariti e deceduti. Così il capo della Protezione Civile Borrelli.

La situazione in Trentino

A Trento, invece, sono 151 i nuovi casi, con 368 positivi, 107 ricoverati con sintomi, 22 in terapia intensiva, 239 in isolamento domiciliare e 10 guariti. Ancora fermo a 7 il dato dei decessi. Una buona, anzi buonissima notizia.

“Vediamo ancora troppa gente in giro” dice Fugatti, che sbotta (l’approfondimento qui)

“Sto valutando la chiusura dei parchi per evitare il diffondersi del coronavirus”. A ribadirlo in conferenza stampa è stato il Presidente Fugatti, che, visto l’alto numero di contagi, sulla scia delle misure intraprese dal Governatore del Veneto Zaia, sta valutando la chiusura dei parchi se la gente continuerà ad andarci. Ancora troppi anziani per le strade. Lo afferma Fugatti leggendo i messaggi di tanti commessi spaventati per colpa di chi non osserva le regole.

Le persone guarite a livello nazionale sono invece 2.941, (192 in più di ieri). Le vittime salgono a 2.503, con un incremento di 345 rispetto a ieri. Si trovano in terapia intensiva 2.060 pazienti, 209 più di ieri. Di questi 879 nella sola Lombardia, che oramai è quasi a livello di saturazione posti per quasi tutte le strutture ospedaliere.

SOGGETTI POSITIVI
L’8,3% dei casi positivi riguarda operatori sanitari.

POSITIVI PER CLASSE DI ETA’
0-9 = 0,5%
10-19 = 0,7%
20-29 = 3,9%
30-39 = 6,7%
40-49 = 12,0% 
50-59 = 18,9%
60-69 = 17,7%
70-79 = 20,4%
80-89 = 15,5%
≥90 = 3,0%

Bergamo, finiti letti terapia intensiva

Per i malati che avranno bisogno di ventilazione e ossigeno si farà ricorso alla rete delle terapie intensive italiane. Bergamo e provincia sono tra le zone più colpite dall’epidemia e non hanno più posti.

Questi erano i dati fino all’11 marzo, oggi ampiamente sopra la linea rossa e a livello della linea gialla di saturazione (in attesa di nuovi dati aggiornati)
La situazione aggiornata al 17/03/2020

Oms: “Italia è modello per Europa e Mondo”

“Le strutture sanitarie devono disporre delle attrezzature necessarie per prendersi cura delle persone colpite e per proteggere gli operatori sanitari”,sottolinea l’Oms.”Ora l’Italia è un modello per l’Europa e il Mondo” e ricorda che “elemento importante” per l’Italia” è che ci sono molti anziani.

Borse europee in rialzo, Milano +2,24%

Oggi le Borse europee, trascinate dal buon andamento di Wall Street, dopo l’annuncio delle nuove mosse della Federal Reserve (taglio tassi e immissione liquidità) fanno recuperare l’economia globale, con Piazza Affari che vede il Ftse Mib salire del 2,24%, Francoforte guadagnare il 2,25%, Parigi il 2,84% e Madrid oltre 5 punti.

Farnesina, finora 90 voli per oltre 8.000 italiani

In una nota, il ministero degli Esteri spiega che “si lavora per individuare, in costante raccordo con le Autorità dei Paesi esteri, mezzi e itinerari per il rimpatrio di tutti coloro che vogliono tornare. Tutta la rete diplomatico-consolare è al lavoro senza sosta per diffondere informazioni utili ai connazionali e agevolarne il ritorno”.

“Da quando è iniziata la crisi legata al covid-19, sono stati organizzati più di 90 tra voli in deroga alla programmazione ordinaria o altri tipi di collegamenti, che hanno permesso di riportare a casa più di 8.000 connazionali da 14 Paesi. L’Unità di Crisi della Farnesina ha risposto a più di 45.000 chiamate e continua a ricevere piu’ di 1500 e-mail ogni giorno“.