Coronavirus Italia, In 24 ore 475 nuovi decessi, 35.713 contagiati, 2.978 morti e 4.025 guariti. In Trentino 719 casi, 128 in un giorno e un nuovo decesso

Sono 719 (+128 contagiati solo oggi) i casi di positività, 22 in terapia intensiva, 273 in isolamento domiciliare e 12 i guariti. Salito ad 8 il dato dei decessi.

Sono complessivamente 28.710 i malati di coronavirus in Italia, 2.648 in più rispetto a ieri. Il totale dei contagiati è 35.713, 4.207 in più rispetto a ieri, conteggiando anche i pazienti guariti e deceduti. 4.025 i guariti, 1.084 in più di ieri e 2.978 decessi, 475 in più di ieri. Mai così tanti morti nemmeno in Cina in un solo giorno.

• casi attuali: 28.710 (+2.648)
• morti: 2.978 (+475)
• guariti: 4.025 (+1.084)
TOTALE CASI: 35.713 (+4.207)

La situazione in Trentino

 Sono 719 i casi totali di positività (+128 contagiati solo oggi, +67% con un grande nuovo focolaio in una RSA), restano 22 in terapia intensiva, 273 in isolamento domiciliare e 12 i guariti. Salito ad 8 invece il dato dei decessi (+1) rispetto a ieri. “Abbiamo l’obbligo di spiegare ai trentini la situazione. Noi non siamo in una situazione come quella della Provincia di Bergamo, ma non siamo così lontani. I numeri, in costante crescita, erano attesi, ma occorre che tutti sappiano e che si sensibilizzi sulla situazione. Dobbiamo arrabbiarci tanto, ma tanto, con quella parte di trentini che non rispettano le regole, perché poi si rischiamo di doverla pagare tutti. Qui c’è un estremo richiamo alle regole generali. Oggi, ho visto foto di mamme e figli in una bella giornata di sole al parco, come se niente fosse, mentre sanitari combattono in prima linea in ospedali colmi e la gente muore. Questo è sinonimo di irresponsabilità“. Ad affermarlo è il Presidente Maurizio Fugatti in conferenza stampa ai giornalisti, che ricorda: “abbiamo dato l’ok per accogliere anche due pazienti dalla Lombardia, perché non ci si può sottrarre ai gesti di solidarietà.”

Si valuta allargamento dei tamponi anche agli operatori sanitari, di pari passo con l’andamento dei dati diagnostici nei laboratori”. Ad affermarlo il Dott. Ferro. E’ fondamentale che coloro che hanno avuto contatti con positivi e risultano asintomatici, restino a casa. Stanziati 700mila euro e prevista l’assunzione di nuovi medici e personale.

I Casi di oggi, 18/03/2020 ( DIFFERISCONO I DATI DEL TRENTINO, CHE DEVONO ANCORA ESSERE COMUNICATI ALLA PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE)

Alcuni dati sui pazienti: i dati (mediani) nazionali

L’età media dei pazienti deceduti e positivi a COVID-19 è 79.5 anni (mediana 80.5, range 31-103, Range InterQuartile – IQR 74.3-85.9). Le donne sono circa il 30.0%. L’età mediana dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 – fa sapere l’ISS – è più alta di oltre 15 anni rispetto a quella dei pazienti che hanno contratto l’infezione (età mediane: pazienti deceduti 80.5 anni – pazienti con infezione 63 anni). Complessivamente, 3 pazienti (0,8% del campione) presentavano 0 patologie, 89 (25,1%) presentavano 1 patologia, 91 presentavano 2 patologie (25.6%) e 172 (48,5%) presentavano 3 o più patologie. 

SOGGETTI POSITIVI
L’8,3% dei casi positivi riguarda operatori sanitari.

POSITIVI PER CLASSE DI ETA’ (dati mediani)
0-9 = 0,5%
10-19 = 0,7%
20-29 = 3,9%
30-39 = 6,7%
40-49 = 12,0% 
50-59 = 18,9%
60-69 = 17,7%
70-79 = 20,4%
80-89 = 15,5%
≥90 = 3,0%

Sempre più alto il numero di operatori sanitari contagiati

E nel frattempo il numero di operatori sanitari infetti è enorme. L’8,3%, “una percentuale doppia rispetto a quella registrata fra i sanitari in Cina”. Procedure e dispositivi di protezione sono ancora inadeguati. Occorre “prendersi cura di chi si prende cura”. Questo l’invito del presidente Gimbe, Cartabellotta. Ad oggi, fa sapere il capo della Protezione Civile, consegnati alle Regioni 366 ventilatori, un milione e 400 mila mascherine chirurgiche.

In Veneto Zaia annuncia l’arrivo di nuove mascherine “made in Veneto” donate da Grafica Veneta

Verso lo stop delle attività sportive all’aperto

“Credo che nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività all’aperto”. Lo ha detto il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, intervistato dal Tg1.

Viminale: 43mila denunce

“43mila denunciate il bilancio della prima settimana di controlli realizzati dalle forze dell’ordine sui provvedimenti anticoronavirus”. E’ quanto emerge dai dati del Viminale. “Nella sola giornata di ieri oltre 187mila controlli e oltre 8mila denunce, mille in più in un giorno. Controllati 11mila esercizi, denunciati 154 titolari e sospese 33 attività”.

Attiva l’unità di crisi della Farnesina per rimpatriare connazionali all’estero

“L’Unità di crisi della Farnesina riceve decine di migliaia di telefonate al giorno, gli ultimi numeri parlano di 30.000. La priorità sono i nostri studenti, Erasmus o non Erasmus, e i cittadini che erano andati temporaneamente in altri Paesi”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Ho sollecitato Alitalia a istituire nuovi voli da Madrid e da Malaga a Roma. E inizieranno nelle prossime ore”, ha annunciato, precisando che anche da Londra Alitalia passerà da tre a quattro al giorno. Più un nuovo volo da Bucarest da venerdì.

BCE vigile: “pronti ad aggiustare misure, se opportuno”

“La Bce continuerà a monitorare da vicino le conseguenze per l’economia della diffusione del coronavirus ed è pronta ad aggiustare le proprie misure, se fosse opportuno, se questo dovesse salvaguardare le condizioni di liquidità nel sistema bancario e per assicurare una trasmissione fluida della sua politica monetari a tutte le giurisdizioni”. E’ quanto si legge in un comunicato della Banca Centrale europea. Guardando alle borse mondiali, Piazza Affari a -0,7% la migliore in Ue. Le perdite degli altri listini sono attorno a -5%. Wall Street in profondo rosso (-8%). La Consob vieta le vendite allo scoperto per tre mesi. Il greggio Wti mai così giù da 17 anni. Per la Cancelliera tedesca Angela Merkel, questa è “la sfida più grande dalla Seconda Guerra Mondiale”.

Il coronavirus ha ormai colpito tutti i 50 Stati americani, oltre alla capitale federale Washington D.C

 Lo riporta la Bbc online. Fino a martedì il West Virginia era l’unico Stato americano a non avere casi positivi confermati.

Coronavirus, in Cina un solo nuovo caso

“Per il secondo giorno consecutivo, in Cina si registra un solo nuovo caso di coronavirus trasmesso sul territorio e 12 casi di infezioni provenienti da altri Paesi”. Lo riferisce la Commissione Sanitaria nazionale cinese, parlando ancora di “11 nuovi decessi attribuiti al virus”.

La situazione del contagio nel mondo

In totale, i morti sono stati 3.237 e i casi positivi 80.894. Si avvicina a 200 mila il numero di casi accertati di coronavirus nel mondo. I decessi legati al coronavirus sono stati 7.954, le guarigioni sono 81.959.