Greta Thunberg e il padre hanno il Covid? In Svezia i test sono utopia

Il Covid asintomatico o pauci si trova difficilmente.

Vi mettiamo al corrente di un post. Esso e’ stato messo su facebook da Greta Thunberg. Lei e il padre avrebbero i sintomi del Covid ma nella bella terra d’Europa – dentro e fuori i confini – non lo stanno proprio cercando. Ecco cosa succede in Svezia. Tanto per metterci il cuore in pace. Noi siamo gli appestati, gli altri no. Santi e pii.

“Circa dieci giorni fa ho cominciato a sentire alcuni sintomi. Mi sentivo stanca, ho avuto i brividi, mal di gola e la tosse. Mio padre ha avuto gli stessi sintomi, ma molto più intensi e con la febbre”, ha raccontato, spiegando di essersi isolata a casa “nelle ultime due settimane da quando sono tornata dal mio viaggio in giro per l’Europa centrale”. In Svezia non si può fare il test a meno che si necessitino cure urgenti, ha poi aggiunto, puntualizzando comunque di “essersi praticamente ripresa”.

Greta ha rilevato che “il suo ultimo raffreddore è stato peggiore di questo e se non avessi saputo che altri avevano contratto il virus, potrei anche non aver sospettato nulla”.

Ed è proprio questa circostanza, ha avvertito, che rende il covid-19 “molto più pericoloso. Molti (soprattutto giovani) potrebbero non notare alcun sintomo o sintomi molto lievi, ma se avessero il virus potrebbero trasmetterlo ad altre persone, anche a rischio”. Traduce Ansa.

Che dire? Cercando si trova. Nascondendo sotto il tappetto, no. (MC)