Coronavirus: pieni poteri a Orban. Renzi: “L’Europa cacci l’Ungheria dall’Unione”

Il Parlamento ungherese ha votato con 137 si e 53 contrari i pieni poteri per il premier Viktor Orban per combattere il coronavirus. Nei termini della legge, Orban, senza limitazione di tempo, può governare sulla base di decreti, chiudere il Parlamento, cambiare o sospendere leggi esistenti e ha la facoltà di bloccare le elezioni.

“Oggi inizia la dittatura senza maschera di Orban”, ha detto il leader dei socialisti ungheresi Bertalan Toth e anche il presidente del partito nazionalista Jobbik ha parlato di “colpo di Stato”, affermando che la situazione attuale non giustifica affatto lo stato di emergenza così come si configura nella legge. Accuse alle quali Orban ha replicato dicendo: “L’opposizione sta dalla parte del virus”.

Reazione durissima da parte di Matteo Renzi che su Facebook ha scritto: “Sogno da anni gli Stati Uniti d’Europa. Ma proprio per questo ho il diritto, e il dovere, di dire che dopo quello che ha fatto Orban oggi l’Unione Europea DEVE battere un colpo e fargli cambiare idea. O, più semplicemente, cacciare l’Ungheria dall’Unione”.

Spetta a lui determinare quando finirà lo stato di emergenza. Inoltre, chi diramerà “false notizie” rischierà da 1 a 5 anni di carcere. Hanno votato a favore i deputati di Fidesz ed alcuni dell’estrema destra.

2 Commenti

Comments are closed.