Fugatti: “Accredito subito e diretto sul conto corrente per il Bonus Alimentare. Non voglio Trentini in difficoltà”

Truffe a danni di anziani, contagi costanti e la decisione di Fugatti di intervenire direttamente per aiutare i trentini in difficoltà: questi i principali punti su cui si sta muovendo la Provincia Autonoma di Trento per fronteggiare l’emergenza Coronavirus in Trentino. Una situazione che vede anche l’aumento dei casi di violenza domestica, situazione che ha visto anche l’intervento del Prefetto.

Un bilancio non positivo a cui si aggiungono anche le problematiche economiche. A riguardo Fugatti ha avviato un’autocertificazione per il cosiddetto “Bonus Alimentare” varato dal governo, l’autocertificazione partirà da lunedì prossimo.

“Sono 40 euro a settimana, 60 se sono due persone, 80 per tre persone e 100 per un numero di famigliari superiori”, ha ricordato Fugatti nel corso del suo intervento e ha stabilito un aiuto concreto e immediato senza attendere l’attuazione di procedure per l’accredito del bonus alimentare. Per questo motivo è stata fatta un’apposita Giunta per non lasciare nessuno indietro. “Ci sono persone

Il presidente nel corso del suo intervento ha voluto anche soffermarsi sulla decisione di tenere chiusi i supermercati la domenica per le prossime due settimane. Sui criteri del bonus alimentare è stato stabilito che non si utilizzeranno i criteri dell’ICEF.