COVID2019, Trend ancora in discesa: calano morti, ma serve stare a casa. Da domani obbligatorio uso mascherine in Lombardia

Un trend in costante discesa, con una parabola anche per il Trentino non più esponenziale (dati oramai in fase di pieno consolidamento).

Sono 681 morti nelle ultime 24 ore. Dall’inizio dell’epidemia in Italia si registrano 124.632 contagiati, 15.362 deceduti e 20.996 guariti. In Lombardia da domani obbligo di proteggere naso e bocca quando si esce. Il trend, per il terzo giorno di fila, si mantiene in costante, ma leggera, discesa nonostante un leggero aumento sui casi giornalieri oggi su ieri. Calano però le morti ed aumentano i guariti. +1238 i pazienti guariti clinicamente; superata quota 20mila.

Il grafico illustra, per ciascun giorno, l’aumento percentuale del totale dei casi confermati rispetto al giorno precedente.

Bilancio Italia aggiornato ad oggi:

• casi attuali: 88.274 (+2.886)
• morti: 15.362 (+681)
• guariti: 20.996 (+1.238)
TOTALE CASI: 124.632 (+4.805)

La situazione in Trentino

La situazione si stabilizza sempre più: nelle ultime 24 ore “solo” 6 i decessi e 95 i casi di nuovi contagi. Un trend in costante discesa, con una parabola anche per il Trentino non più esponenziale (dati oramai in fase di pieno consolidamento). Ma, ricorda il Presidente della Provincia autonoma di Trento, “serve stare a casa se non vogliamo vanificare tutto quanto”. In Trentino il numero di persone contagiate da Coronavirus è arrivato a quota 2.984, 210 i morti complessivi. Il governatore ha fatto sapere che c’è l’intenzione di passare al più presto alla fase 2 (ripresa del lavoro in certi settori strategici), “il prima possibile”, “ma prima bisogna far terminare la fase 1, e ci vuole ancora tempo. Vediamo la luce, ma il tunnel è ancora molto lungo“.

I controlli in Trentino

2.440 controlli con 74 denunce totali. Controllati poi 926 esercizi commerciali, risultati tutti in regola. “Siamo al 26° giorni della crisi ed esiste una minoranza di persone che ancora infrangono le regole nonostante la situazione sia abbastanza stabilizzata. L’unica misure che concorre a far finire l’epidemia è quella di stare a casa“, ha dichiarato Fugatti, oramai divenuto noto anche per le sue “sfuriato” contro gli irrispettosi.

La ripartizione per Provincia

Oltre 1.131.000 contagi nel mondo

Sono 60 mila le vittime di Covid-19 nel mondo, secondo il bilancio della Johns Hopkins University.
Dall’inizio della pandemia si sono registrati 1.131.000 casi di contagio in190Paesi. Il numero delle persone guariti è di oltre 233 mila.