Boris Johnson ormai prossimo all’intubazione. Ultimo atto la nomina a suo sostituto di Dominic Raab

Alla fine si è proceduto a sostituire il Premier inglese Boris Johnson al momento impossibilitato a governare il Paese.

Ormai ci sono forti probabilità che possa essere sedato e intubato. I medici dell’ospedale di St Thomas, a sud di Londra, hanno preparato un’unità di ventilazione per essere pronti al suo capezzale se dovesse peggiorare dall’oggi al domani. Prima di essere trasferito ha trasferito ufficialmente le sue responsabilità al suo defacto delfino, Dominic Raab.

Il segretario agli Esteri, Raab, che è anche il Primo Segretario di Stato, gestirà ora il governo e si occuperà della lotta contro il virus.

Le condizioni del Primo Ministro sono peggiorate nel corso del pomeriggio e i medici hanno preso la decisione di trasferirlo in terapia intensiva in prima serata.

Un portavoce n. 10 ha dichiarato: “Da domenica sera, il Primo Ministro è sotto la cura dei medici dell’ospedale St Thomas di Londra, dopo essere stato ammesso con persistenti sintomi di coronavirus. E’ riuscito a lavorare sino alle 12 di stamane”.

Il leader laburista Sir Keir Starmer ha twittato: “Una notizia terribilmente triste. Tutti i pensieri del paese sono rivolti al Primo Ministro e alla sua famiglia durante questo periodo incredibilmente difficile”.

Il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon ha twittato: “I miei pensieri sono con il Primo Ministro e la sua famiglia – mandiamogli ogni augurio”.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha dichiarato: “Preghiamo per la pronta guarigione del Primo Ministro stasera”.