Il degrado del confronto politico preoccupa i monarchici italiani

Il confronto politico sulle misure dirette a promuovere la ripresa dell’economia, dopo la crisi seguita al blocco delle principali attività industriali e commerciali a causa dell’epidemia da Coronavirus, ha assunto i toni di una esasperata contrapposizione, a volte sfociata nell’insulto.

L’Unione Monarchica Italiana, che da sempre ritiene l’arte del governo la più alta espressione di cultura politica, invita i partiti ad una più pacata analisi delle iniziative proposte dalle varie parti politiche, al fine del loro approfondimento e della individuazione delle più idonee ad assicurare all’Italia quella crescita che è condizione di benessere per i cittadini. Nel contempo torna a suggerire, sulla base dell’esperienza dei paesi più sviluppati, il ricorso ad un grande programma di investimenti in opere pubbliche infrastrutturali, delle quali l’Italia ha estremo bisogno, finanziato da un prestito nazionale, riservato ai risparmiatori italiani, da offrire a condizioni vantaggiose e coerenti con la tenuta dei conti pubblici.