Salvini a Mattarella: “Discorso di Conte? Una pietra tombale sul dialogo”

“Rammarico e indignazione”. A esprimerlo è direttamente il capo dell’opposizione leader della Lega, Matteo Salvini, rivolgendosi al capo dello Stato dopo il discorso a reti unificate del Premier, ieri sera alla nazione. Per Salvini, Conte – che ha usato la diretta televisiva “non per informare e rassicurare gli italiani”, ma “per insultare le opposizioni arrivando perfino a mentire se non a minacciare” – ha creato un pericoloso precedente, definendo il suo atteggiamento una “roba da regime sudamericano”. E a renderlo noto è la stessa Lega mediante un comunicato stampa ufficiale.

Secondo quanto si apprende, Salvini avrebbe detto al capo dello Stato che “l’attacco di Conte ha messo una pietra tombale sul dialogo con il governo”.

E sulla vicenda, dopo che persino Mentana nella serata di ieri è intervenuto aspramente, criticando l’utilizzo delle reti unificate di Conte per “personalismi volti a screditare le opposizioni per mezzo televisivo”, quando magari avrebbe potuto farlo con altri modi, strumenti e (soprattutto) in altri momenti, stamane lo stesso direttore di La 7 e direttore di Open – molto seguito sui social – è intervenuto nuovamente su Facebook per chiarire una volta per tutte la sua posizione: