Identificati i responsabili degli scippi a Martignano ai danni di donne anziane. Arrestato un 24enne.

Trento, Carabinieri in azione

Nella città di Trento durante l’emergenza sanitaria pandemica, è diminuita decisamente l’incidenza dei reati, particolarmente quelli predatori, ma data la presenza di poche persone, per lo più anziane e sole che, per necessità, escono lo stretto necessario per fare la spesa o passeggiare intorno a casa, alla fine di marzo, approfittando della situazione due giovani hanno perpetrato degli scippi.
Così la mattina del 21 marzo, due signore di Martignano sono state vittime di una coppia di giovani in bicicletta, che a volto coperto e in pieno giorno, approfittando dell’assenza di testimoni per il coprifuoco sanitario da Covid-19, hanno dapprima tentato lo scippo di una 70enne –fallito grazie all’immediata reazione della vittima e l’intervento tempestivo di un passante- e successivamente hanno colpito una 80enne, alla quale hanno sottratto la borsetta con tutti gli effetti personali.
La tempestiva segnalazione ha consentito l’immediata attivazione dei Carabinieri della Compagnia di Trento, che hanno potuto ricostruire l’intera vicenda e risalire alla compiuta identità dei due colpevoli.
Entrambi sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e stamattina, un maggiorenne è stato ristretto con la misura cautelare degli arresti domiciliari, disposta dal GIP del Tribunale di Trento, poiché è stato ritenuto responsabile dei due gravi reati, ma anche riconosciuto quale soggetto pericoloso, per la serialità dei reati (lampante sequenza degli scippi) e per la possibilità che reiteri il comportamento, essendo già noto agli investigatori dell’Arma.