Coronavirus. Segnana: “Abbiamo aiutato Bolzano con 5 mila tute e 20 mila mascherine ffp2”

L’assessore alla salute, Stefania Segnana, ha nel corso della conferenza stampa di stasera spiegato l’attuale situazione sanitaria e non solo nella Provincia autonoma di Trento. Un dato positivo da lei presentato riguarda il fornimento alla Provincia Autonoma di Bolzano di 5 mila tute e di circa 20 mila mascherine ffp2. “Noi abbiamo sempre ritenuto giusto condividere e aiutare la Provincia autonoma di Bolzano. Quando Bolzano si è trovata carente per le tute, noi li abbiamo aiutati”, ha affermato l’Assessore Segnana che ha voluto anche ricordare la difficoltà – superata dalla Provincia autonoma di Trento – nel reperire dispositivi di protezione individuali.

Sono intanto 272 le persone ricoverate in ospedale e 40 in terapia intensiva.

I decessi sono in totale 366. Un dato inferiore a quello di Bolzano. Paolo Bordon ha aggiunto che ci sono state 484 morti nelle RSA, di cui 145 per Covid-19 con tampone effettuato. “Una mortalità più alta, ma sono necessarie analisi e studi che devono essere fatti lungo tutto l’anno”, ha aggiunto Bordon.

Attualmente sono stati fatti 4088 tamponi su 8500 persone che fanno parte dell’azienda sanitaria trentina.

Intanto si registra comunque lo strano caso della Provincia di Bolzano, che segnala un minor numero di casi, ma un forte numero di immunizzati. Il 49% della popolazione di Ortisei, in Val Gardena, è infatti immune al coronavirus. La scoperta è stata fatta dal dottor Simon Kostner che, come volontario, sta effettuando dei test sierologici nel centro salute e benessere «Balance» di un hotel nel cuore del paese-cartolina. La località di montagna, storica meta di vacanze estive ed invernali, ha già acquisito una parziale immunità di gregge nei confronti del virus. Sono state testate 456 persone fra i 20 e i 59 anni e il risultato è stato sorprendente: il 49 per cento è risultato positivo. I test erano stati avviati al personale dell’albergo, poi sono stati estesi alla popolazione con un contributo spese pari a 30 euro a persona. Forse, anche inconsapevolmente, queste persone hanno contratto il Covid-19, visto che due terzi dei testati ha detto di non aver mai avuto sintomi.