Rimborsi scuole infanzia: sospesi i termini di pagamento del servizio

Prorogati al 23 maggio i versamenti delle quote dovute

MIRKO BISESTI ASSESSORE PROVINCIALE TRENTO 10 GENNAIO 2019 FOTO PAOLO PEDROTTI

“La chiusura delle strutture scolastiche imposta dalla pandemia che sta affliggendo il nostro paese ha costretto tutti a grandi sacrifici. In qualità di assessore all’istruzione – ha sottolineato l’assessore Bisesti – penso in particolare alle famiglie che oltre al problema sanitario devono far fronte alla quotidianità senza poter contare sui servizi educativi per i propri figli. La Provincia sta mettendo in campo tutti gli strumenti possibili per attenuare queste difficoltà, sia dal punto di vista pratico che economico. A tale proposito ho proposto alla Giunta un provvedimento che sospenda i pagamenti per i servizi non usufruiti relativi al prolungamento d’orario per le scuole dell’infanzia” – ha concluso Bisesti.

In attesa del recepimento, da parte della Giunta provinciale, di una delibera dell’assessore all’istruzione Mirko Bisesti, che sospende fino al prossimo autunno i termini di pagamento degli importi dovuti dalle famiglie per l’iscrizione al servizio di prolungamento d’orario dei bimbi delle scuole dell’infanzia, il Servizio competente ha prorogato al 23 maggio i termini di versamento degli importi dovuti. 

Nelle prossime settimane la Giunta definirà inoltre le procedure per la richiesta di rimborso parziale delle somme versate per i servizi di prolungamento d’orario relativamente all’anno scolastico 2019/2020 per i periodi di chiusura del servizio. 

Ulteriori informazioni saranno pubblicate sul sito della scuola trentina all’indirizzo: www.vivoscuola.it .