Mes. Lega presenta mozione di sfiducia contro Gualtieri, ecco perché

“Sostenere e appoggiare il Mes senza aver consultato le Camere è un atto contro la legge, contro il Parlamento, un crimine contro l’Italia, contro l’interesse nazionale, contro il futuro dei nostri figli”.

Con queste parole i capigruppo della Lega, Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari, hanno voluto annunciare all’Italia di aver presentato, sia alla Camera che al Senato, una mozione di sfiducia nei riguardi del Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.

In aggiunta, Romeo e Molinari, hanno dichiarato di aver deciso di agire in questo modo per denunciare l’operato del Governo nell’aver condotto trattative europee senza avere la legittimazione del Parlamento e per aver, di fatto, avvallato il Mes. Dichiarando come questo abbia messo a rischio il futuro del paese e l’economia italiana.

“Visto che il governo ha impedito un legittimo voto in Parlamento, ogni singolo parlamentare si assuma ora la responsabilità di avallare le scelte compiute personalmente dal ministro Gualtieri decidendo se debba restare o meno al suo posto” hanno poi proseguito Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari.

Infine, prima di concludere, i due capigruppo della Lega si sono rammaricati del fatto che Forza Italia abbia deciso di sposare la linea del Governo Conte, molto simili a quelle di Romano Prodi e Mario Monti. Ribadendo al contempo come il Ministro Gualtieri, con le sue azioni, abbia tradito sia gli italiani che il parlamento.