Conferenza stampa sul “programma alberghi”, evitiamo di fare speculazioni al ribasso di Gabriella Maffioletti

L’obiettivo di questi “alberghi COVID” è quello di mettere in sicurezza le famiglie per evitare loro il dolore di morti premature che questa strage epidemiologica ha oggettivamente prodotto causa la diffusione del virus soprattutto nelle RSA e nelle famiglie.

Mi sento in dovere di prendere posizione rispetto a questa sollecitazione della paura postata sul profilo facebook del consigliere comunale di Trento Andrea Maschio, a commento della diretta a tema del Presidente Fugatti negli appuntamenti serali, di cui posta video integrale. Cito testualmente: “…..quindi si augura che lo stato imponga la deportazione dei positivi dalle famiglie per tenerli in luoghi sicuri …la follia è servita”. Nella conferenza stampa il Presidente Fugatti annuncia di voler fare ricorso ad un intervento ministeriale affinchè il Ministro Speranza faccia luce con un Decreto sulla problematica del contagio nelle famiglie. Ritengo questa scelta molto sensata aderente al principio di prudenzialità. Per contro, credo che in questo momento storico davvero difficile e critico dal punto di vista del contenimento della Pandemia lanciare slogan o postare notizie oltremodo strumentali e foriere di pericolosi messaggi irresponsabili e in qualche modo faziosi sia assolutamente da evitare specie se a lanciarli è un rappresentante istituzionale che dovrebbe in questo momento misurarsi con scienza e grande senso di responsabilità ma soprattutto è uno slogan emozionale che crea smarrimento e terrore
a persone che già soffrono a causa di allontanamenti illegittimi. A mio modesto avviso bisogna distinguere quelle che sono azioni mirate alla salvaguardia del diritto alla salute che nascono in risposta ad una emergenza reale quale quella attuale del COVID-19 rispetto a quello che riguarda l’obiettivo reale che promana da un capo di governo ossia la tutela della salute collettiva .

L’obiettivo di questi “alberghi COVID” è quello di mettere in sicurezza le famiglie per evitare loro il dolore di morti premature che questa strage epidemiologica ha oggettivamente prodotto causa la diffusione del virus soprattutto nelle RSA e nelle famiglie.

Per tranquillità vorrei evidenziare che non si parla di allontanare minori dalle cure dei genitori ma membri adulti delle famiglie accertati positivi così che si curino e rientrino sani nel proprio nucleo senza compromettere la salute delle persone a cui vogliono bene. In caso entrambi i genitori siano colpiti dal virus sarà, credo di poter assicurare, lasciata la facoltà di individuare le persone della rete familiare e/o amicale a cui affidare i figli, senza però metterli in pericolo. Oltretutto nella diretta il Presidente Maurizio Fugatti parla dell’importanza, in assenza di obbligo, di un convincimento della popolazione che invita a comprendere l’opportunità per contenere un contagio che ha visto davvero troppe vittime.

Gabriella Maffioletti
Vice coordinatrice Forza Italia Trentino