Fuochi secessionisti – Lollobrigida (capogruppo Camera di FDI): “No tolleranza per propaganda indipendentista in Alto Adige”

La Costituzione è una e indivisibile, sostiene Lollobrigida (FDI)

“Nessuna giustificazione e nessuna tolleranza verso quelle che appaiono autentiche organizzazioni sovversive, autrici la notte scorsa dell’accensione di decine di fuochi non autorizzati sulle montagne dell’Alto Adige con un chiaro messaggio secessionista: Los von Rom ( via da Roma!). Si approfitta della tensione e dell’emergenza riaccendendo, nel vero senso della parola, focolai di indipendentismo con iniziative organizzate, chiaramente, da una struttura radicata su base provinciale che soffia sul fuoco di messaggi antitaliani, usando rituali già conosciuti in periodi cupi della storia dell’Alto Adige”. Lo dichiara il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia, Francesco Lollobrigida, commentando l’azione provocatoria messa in atto nelle scorse ore in provincia di Bolzano e salutata dalle forze politiche dichiaratamente secessioniste. “Un’iniziativa sostenuta anche dalle frange più radicali e strumentalizzata come occasione di “rottura” degli obblighi verso lo Stato e per chiedere una emancipazione integrale dell’Alto Adige. La Svp e le forze loro alleate condannino e reprimano – chiede e conclude Lollobrigida – quelli che a tutti gli effetti appaiono episodi da collocare nell’ambito di una escalation che alimenta un atteggiamento antinazionale che nel passato è sfociato anche nel terrorismo. In Italia non può essere consentito nessun atto di propaganda, sia sui monti che in Consiglio provinciale, che sia in palese contrasto con la Costituzione che è una e indivisibile”.