Sabrina Salerno ai Lunatici: “Se fossero atterrati gli ufo mi sarei stupita di meno”

Intervenuta su Radiodue per parlare della sua esperienza di quarantena.

Sabrina Salerno è intervenuta ai microfoni di  Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì, dalla mezzanotte e trenta alle sei del mattino.
La Salerno ha raccontato: “La fase 2? Non mi è cambiato molto rispetto alla fase 1. Nella fase 1 andavo a fare la spesa, nella fase 2 idem. Poi non è che possa fare qualcosa in più. Faccio un mestiere in cui salgo sul palco, canto, non ho avuto un grande cambiamento. Potrei andare in ufficio, ma lavoro da casa. Uscirò molto poco, anche perché sono una di quelle persone che già in tempi non sospetti ha iniziato ad indossare la mascherina. Sono un po’ ipocondriaca, sto particolarmente attenta. E in questa situazione in cui ognuno dice una cosa diversa, preferisco usare buonsenso senza poi esagerare. La situazione mi pare poco chiara ancora”.
Sul periodo di quarantena come mamma di un adolescente: “Lui sta meglio di tutti. I ragazzi sono abituati a chattare, a lavorare molto con il computer, molto più di noi, di quelli della nostra generazione. Mio figlio è pacifico, sereno, si fa le sue lezioni online, va a correre, parla con gli amici. Il suo mondo è cambiato poco. Si sta impegnando, studia chitarra, ha trovato il modo di impiegare il tempo in maniera sempre costruttiva. Noi adulti siamo rimasti più scioccati. Io ad esempio amo stare con le persone, in mezzo alle persone. Mancano molto amiche ed amici. Mi manca molto anche prendere un caffè al bar, andare a mangiare al ristorante. Il primo mese non mi sono resa conto di quello che stava succedendo, adesso sto imparando a vivere alla giornata e sto riscoprendo la nozione del tempo, che è cambiata nella mia testa”.
Sull’insonnia: “Ho avuto problemi d’insonnia. Io credo che il novanta percento delle persone abbia di questi problemi. Il nostro mondo è cambiato, abbiamo avuto uno stravolgimento, abbiamo vissuto delle costrizioni. Se fossero atterrati gli ufo mi sarei stupita di meno. Rimanere a casa chiusi, non uscire, mettere guanti e mascherine, quando esco mi sembra di andare sulla luna. E così sarà per un bel po’. A meno che non accada un miracolo”.
Sulle emozioni dell’ultimo periodo: “Mi hanno fatto piangere le immagini dei camion che portavano via i corpi delle persone da Bergamo. Ho pianto. Mi sono sfogata con molte amiche, non riuscivo a capacitarmi di quanto stesse accadendo. La cosa che mi ha fatto sorridere? Il vino rosso, è diventato il mio migliore alleato. Ne ho scoperto uno pazzesco, che mi piace da morire, e ne sono diventata amante”. 
Sabrina Salerno, poi, ha raccontato: “Sono andata in soffitta, ho trovato vecchi pantaloni, vecchie magliette. Non ci vado più. Mi vedo cambiata rispetto al passato, oggi come oggi noi donne riusciamo ad essere molto più giovanili rispetto a prima, oggi una donna a cinquant’anni può essere piacevole. Quindi mi diverto a fare questi paragoni tra il passato e il presente. Il rapporto col mio corpo? Ho un buon rapporto oggi, migliore di ieri. Ieri mi facevo un sacco di paranoie, oggi sono molto più sicura di me stessa. Lavoro molto sul mio corpo, sono diventata costante. Per mantenere un fisico ci vuole tanta costanza, ci vuole costanza. A tavola? Ho sempre amato il salato, più del dolce. Potrei essere vegetariana, ma con due maschi in casa è difficile. Non ho mai mangiato pesce nella vita, evito gli zuccheri da anni, amo il caffè amaro e il dolce lo mangio una volta ogni tre mesi”.
Sul rapporto di coppia: “Io sto da quasi 28 anni con mio marito, viviamo insieme, in questi due mesi sono stata molto felice di averlo a casa, ora quasi mi dispiace quando va in ufficio. Mi piace averlo a casa. Non l’avrei mai detto perché per assurdo quando andiamo in vacanza litighiamo. Invece in questo periodo non abbiamo mai litigato, anzi mi è stato di grande aiuto, è stato un grande sostegno psicologico. Piangevo spesso, vedevo nero, ho avuto delle giornate proprio nere, mio marito, insieme a mio figlio, mi sono stati molto d’aiuto. Mio figlio ha sedici anni ma è molto maturo, ha la testa di un cinquantenne a volte. E’ molto razionale, razionalizza tutto,cercava di farmi ragionare. Ho avuto momenti durissimi, ero abituata a prendere tre o quattro aereo al mese, avrei dovuto fare il primo concerto ad aprile, venivo da Sanremo, mi sembrano passati venti anni. Ora vivo alla giornata, ma non è da me. Ora ho capito che è impossibile controllare le cose. Bisogna apprezzare il momento”.
Sulle prospettive legate al mondo dello spettacolo: “Sono preoccupata. In Francia mi hanno chiesto la disponibilità a novembre, l’idea è quella di riprendere le date a novembre, ma ad oggi non so neanche se mi faranno uscire dall’Italia”.
Sul successo arrivato da giovanissima: “Non ho mai rischiato di perdere la testa, l’ho sempre avuta sulle spalle. Ma in quel periodo di grande lavoro, negli anni 80, ero alla ricerca del principe azzurro, cercavo l’amore, ma non mi si filava nessuno. Non mi si filava nessuno, lo giuro, mi innamoravo di persone che mi evitavano, mi sentivo molto sola. Mi dicevo che se il prezzo del successo era quello, forse non valeva la pena. Il primo fidanzato serio l’ho avuto nel 91, poi nel 92 mi sono messa con mio marito. Ho avuto tre uomini nella mia vita, il resto è stata roba da nulla. Negli anni 80 ero desiderata superficialmente, ma poi nella mia vita c’era il vuoto. Quelli che mi piacevano e non mi filavano, poi, sono tutti tornati. Anni dopo ci hanno provato, ma gli è andata male”. 
Sul rapporto con i follower: “Chi esagera e mi scrive cose strane lo blocco. Questa quarantena deve aver dato un po’ alla testa ad alcune persone. C’è gente che crede di essere sposata con me, mi trattano come se fossi la moglie. Mi mandano cinquanta messaggi al giorno, mi chiamano amore mio, mi chiedono cosa faccio, come sto.  Ma sono dei casi. C’è un cinque percento di persone che blocco, che esagerano e credono che tramite social possano permettersi di dirsi la qualunque. E’ una cosa da scemi. Ma secondo me alcuni non sanno neanche che possono essere bloccati. Con la maggior parte dei follower però il rapporto è di grande rispetto. Se a casa sono gelosi? Mio figlio più di mio marito. Mi è capitato un personaggio famoso in tutto il mondo di 21 anni fidanzato con una modella che ci ha provato sui social. Sono rimasta sconvolta. Non capisco come un ragazzo di 21 anni così famoso si sia preso quasi una ossessione per me”.