“La musica ti cambia la vita, la musica lenisce tutti i dolori” il maestro Ezio Bosso ci ha lasciati

"Bisogna credere in lei e lasciarsi guidare".

Ezio Bosso in una foto d'archivio. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

 È morto a soli 48 anni, era nella sua casa di Bologna. Ezio Bosso pianista, compositore e direttore d’orchestra di fama internazionale era noto al pubblico per la grande forza di spirito e la passione impeccabile per la sua arte di compositore e di direttore d’orchestra. Come non ricordare le numerose interpretazioni dei grandi classici in favore anche del pubblico da casa, che raramente potrebbe permettersi di pagare un biglietto per le “prime”.

 “I musicisti studiano ogni giorno, e ogni volta scoprono quanto un suono eseguito centinaia di volte è cambiato. Questa è la grande magia della musica” diceva.

Da qualche anno aveva chiesto di avere una specie di silenzio sulla malattia degenerativa che lo aveva colpito, in quanto non amava parlare di quello che non avrebbe più potuto fare, ma preferiva vivere il momento giorno per giorno. Anche se spesso la sua timidezza è stata fraintesa, perché il sorriso e la forza celano le condizioni difficili. Anche i funerali saranno celebrati in forma separata.

“Sia i familiari che la sua famiglia professionale, chiedono a tutti il massimo rispetto per la sua privacy in questo momento sommamente personale e intimo: l’unico modo per ricordarlo è, come sempre è stato e come sempre ha ribadito il Maestro, amare e proteggere il grande repertorio classico a cui ha dedicato tutta la sua esistenza e le cui sorti in questo momento così difficile sono state in cima ai suoi pensieri fino all’ultimo”.