MENTRE L’ECONOMIA GLOBALE AFFONDA, LA PRODUZIONE INDUSTRIALE CINESE RIPRENDE A PIENO REGIME

photocredit: l'indro

Mentre in Europa i Governi sono al lavoro per cercare di limitare i danni causati dalla crisi economica post emergenza di covid-19, la Cina, primo paese colpito dal coronavirus e primo paese ad aver attuato misure restrittive come il lock down, mostra invece i primi segnali di ripresa.

E’ notizia recente infatti come i primi rapporti sull’economia cinese del mese di aprile abbiano evidenziato una netta ripresa, registrando +3.9% per quanto concerne la produzione industriale. Tali valori hanno superato pure le previsioni (+1.5%) segnalando un netto rialzo rispetto al mese di marzo, dove la produzione industriale cinese aveva registrato -1.1%.

Questi dati evidenziano in maniera inequivocabile come la Cina, dopo mesi di lock down forzato, sia ripartita in maniera egregia, almeno per quanto riguarda la produzione industriale. Se da un lato questi valori fanno ben sperare, dall’altro permangono le problematiche legate ai consumi interni e alle esportazioni.

Con il resto del mondo ancora attanagliato dal coronavirus le esportazioni cinesi continuano ad essere bloccate. Non va meglio ai consumi interni che, nel mese di aprile, hanno registrato -7.5% su base annua

Mostrando come, se la produzione è pronta, la popolazione ancora non lo è.