Ristoranti distanza di un metro e ok a visite ai congiunti tra Trentino e province venete confinanti

Al termine di un’intensa giornata di confronto e di mediazione il Governo ha dato, in serata, il proprio parere favorevole alla riapertura di bar, ristoranti ed attività di servizi alla persona, a partire da lunedì 18 maggio, secondo le modalità proposte dalle Regioni e dalle Province autonome che prevede per i clienti un distanziamento di sicurezza di un metro. Lo ha annunciato il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti al termine di una video conferenza con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, assieme ai ministri Speranza a Boccia. 

“Abbiamo trovato – ha detto Fugatti – una giusta ed equa mediazione fra la necessità di garantire la sicurezza di tutti e le esigenze degli operatori che devono poter riprendere le proprie attività in modo produttivo. Naturalmente – ha aggiunto – è importante che tutti continuino a rispettare le regole, per questo faccio un ulteriore appello al senso di responsabilità”.

Infine il presidente ha annunciato che è stato raggiunto un accordo con il Veneto, che sarà poi incluso nella prossima ordinanza, che prevede, a partire da lunedì, la possibilità per i trentini di visitare i propri congiunti nelle 3 province venete che confinano con il Trentino, ovvero Vicenza, Verona, Belluno.