Fugatti: Non si può andare in Veneto a incontrare la propria fidanzata così come il contrario”

Fine corsa per i congiunti fuori regione: Fugatti blocca incontri tra coppie che risiedono in Provincia Autonoma di Trento e le province di Verona, Vicenza e Belluno.

Lo ha affermato oggi pomeriggio in conferenza stampa a specifica domanda. “Mi dispiace, ma i fidanzati non possono andare in Veneto e viceversa” ha affermato Fugatti. Una frase pesante e che indubbiamente pesa su molte coppie che in queste ore avevano sperato in un’apertura. Purtroppo così non è stato e gli spostamenti tra province sono ammessi solo per chi ha un parente di sangue.

“Non ci sono morti – dice il presidente Maurizio Fugatti – questa è una buona notizia. In questa epidemia abbiamo registrato un alto numero di decessi, superiore alla media nazionale. A fine marzo/inizio aprile ogni giorno c’erano vittime e questo non possiamo dimenticarlo ma prendiamo atto che negli ultimi due giorni non ci sono state vittime per coronavirus”.

tamponi analizzati sono stati 1.188 (552 letti da Apss e 636 dal Cibio) per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 1,1% di test positivi.

“Ci sono 8 pazienti in terapia intensiva, 5 a Rovereto e 3 a Trento. I guariti son 104 con un tampone e 3.613 con un doppio tampone. Dati che ci fanno ben sperare, anche per successive aperture, come scuole materne e centri estivi”, spiega l’assessora Stefania Segnana